direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Il saluto dell’assessore Ada Lai ai sardi  in Italia e nel mondo: “Un legame da rinsaldare”

REGIONI

Sul Messaggero sardo di dicembre

 

Cagliari – E’ uscito il numero di dicembre del Messaggero sardo online. Il periodico, destinato agli emigrati e alle loro famiglie, è stato realizzato dall’Associazione Culturale Messaggero Sardo, per conto della FAES, la Federazione delle associazioni di tutela. Messaggero sardo online dicembre 2022.

Sul nuovo numero il saluto ai sardi in Italia e  nel mondo di Ada Lai, neo assessore regionale del lavoro, formazione professionale, cooperazione e sicurezza sociale della Regione Autonoma della Sardegna: “Il mio pensiero è corso subito a quanti di voi, per ragioni diverse, hanno lasciato – ma solo fisicamente – la Sardegna per esprimere i suoi valori più profondi attraverso il vostro lavoro, la vostra creatività e il vostro ingegno” .

Ringraziando il precedente assessore Alessandra Zedda per avere contribuito “in maniera significativa ed efficace a sostenere e valorizzare il mondo dell’emigrazione”, Ada Lai assicura: “ Mi colloco convintamente nel solco da lei tracciato, confermando il mio interesse, il mio sostegno e il mio impegno per continuare a garantire quanto di bello e di importante fate per rappresentare con orgoglio la nostra Isola al di là dei confini locali, in Italia, in Europa e nel mondo”.

“Voi – sottolinea Lai rivolgendosi agli emigrati –  rappresentate veramente un unico popolo, fiero, aperto e solidale; siete parte integrante della nostra gente; esprimete un patrimonio vasto e poliedrico di fantasia e originalità, tradizione e cultura, promozione della Sardegna per uno sviluppo sociale ed economico e per una crescita complessiva”.

“Ho potuto apprezzare in tutti questi anni da esterna le tante iniziative e manifestazioni da voi promosse e sono sempre rimasta colpita dalla varietà delle proposte: dall’arte al cinema, dalla cultura alla letteratura, dall’archeologia ai beni culturali, nonché dalla coraggiosa proposizione di tematiche particolarmente delicate e strategiche: dall’insularità ai trasporti, dalla continuità territoriale alla lingua sarda”. “Ora ho la possibilità – e per me è un grande onore – di poter constatare in prima persona, dall’interno e con un ruolo di responsabilità e vi posso assicurare che, con l’aiuto e il sostegno del mio staff, della struttura assessoriale e ancor prima dei miei colleghi di Giunta e di tutto il Consiglio Regionale, farò il possibile perché la rete dell’emigrazione continui ad essere riconosciuta, apprezzata e opportunamente sostenuta con adeguate risorse”.

L’assessore Lai rivolge “un saluto particolare alle donne e ai giovani: loro – sottolinea – costituiscono una parte rilevante della mia visione politica e della mia sensibilità amministrativa. Credo sia importante pensare al futuro dell’emigrazione e ritengo che le giovani generazioni e la componente femminile possano dire la loro e siano determinanti per assicurare continuità, valore e spessore alla Sardegna e alle sue espressioni valoriali”.Ada Lai conclude formulando  “a voi e alle vostre famiglie l’augurio di un sereno Natale e di un nuovo Anno bello e gioioso”. (Inform)

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform