direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Il Presidente Mattarella nel 40° anniversario dell’assassinio di Giuseppe Taliercio

MEMORIA

“Il Paese ha superato la stagione del terrorismo e dell’eversione proprio grazie ai valori che sono radicati nel suo popolo e nella sua civiltà”

ROMA – “Sono trascorsi quarant’anni anni dall’omicidio di Giuseppe Taliercio, e ancora le coscienze restano profondamente turbate dalla crudeltà dei brigatisti, dalle loro deliranti motivazioni, dalla disumanità di quel lungo, drammatico sequestro che precedette l’assassinio e che divenne nei fatti una spietata tortura. In questo giorno di memoria la Repubblica esprime vicinanza e solidarietà anzitutto alla famiglia, che ha affrontato con dignità il dolore più indicibile ed è stata capace di testimoniare, nella sofferenza, i principi più alti che fondano la convivenza civile e che consentono alla comunità di guardare avanti con rinnovata speranza”. Lo ha dichiarato il Presidente dell Repubblica Sergio Mattarella che ha così proseguito: “Il Paese ha superato la stagione del terrorismo e dell’eversione proprio grazie ai valori che sono radicati nel suo popolo e nella sua civiltà, valori che la Costituzione ha posto al centro della vita sociale e che, di fronte agli attacchi più duri e sanguinosi, sono stati sempre difesi con spirito di unità. Giuseppe Taliercio era direttore del petrolchimico della Montedison di Porto Marghera. I terroristi lo scelsero e lo uccisero per il ruolo che ricopriva. Non ebbero considerazione della sua umanità, come per altre vittime innocenti. La mitezza e l’integrità morale di Giuseppe Taliercio, espresse anche nei giorni angoscianti del sequestro, diedero però al suo martirio una valenza, se possibile, emblematica dell’insensatezza dell’azione armata e dell’ideologia che sosteneva tale violenza”.

“La Repubblica – ha concluso il Capo dello Stato – non può dimenticare anche perché da questi testimoni, e dai sacrifici di tante persone, è venuta la spinta decisiva per sconfiggere il terrore e per ricostruire ancora il tessuto della solidarietà, della libertà, della democrazia”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform