direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Il Presidente Marsilio incontra in modalità online i rettori abruzzesi

REGIONE ABRUZZO

Programmazione europea, chiedo al mondo universitario abruzzese di fare sistema

PESCARA. – Il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, ha incontrato ieri pomeriggio, in modalità on line, i rettori delle tre università abruzzesi e del “Gran Sasso Science Institute” (GSSI) per attivare un tavolo di lavoro al fine di stabilire un percorso comune mirato alla presentazione di progetti finanziati con fondi europei e nazionali.

L’iniziativa è stata promossa dal Dipartimento della Presidenza della Regione Abruzzo. «Stiamo attraversando un passaggio importante – ha esordito il presidente Marco Marsilio – abbiamo alle porte il nuovo ciclo di programmazione europea 21-27, e, con l’emergenza, si sono aggiunti il Recovery fund e tutti gli strumenti ricompresi nel programma ‘Next generation Ue’, come il Recovery plan e React Eu. Da quasi un anno – ricorda Marsilio – abbiamo avviato una fase di confronto con il partenariato sociale, culturale e territoriale, e vogliamo continuare a portare avanti questo percorso e concluderlo nelle prossime settimane.

Il nostro obiettivo – osserva ancora il presidente della Regione – è consegnare, entro fine anno, tutte le nostre proposte al ministro Provenzano e al Governo, riguardanti i progetti finanziati con i fondi del ciclo di programmazione comunitaria e i fondi di coesione sociale. Per quanto riguarda il Recovery fund – osserva – abbiamo presentato, il 15 ottobre scorso, una banca dati di progetti pari a 9 miliardi di euro per complessivi 74 progetti». «Chiedo al mondo universitario abruzzese, come ho fatto anche in altri campi, di fare sistema, non arroccarsi su una sola proposta rivolta a una singola realtà, magari non è detto che non venga accolta, ma vorrei invece stimolare e premiare la capacità di fare sintesi, mettere in campo una progettualità di alto profilo, progettualità – sottolinea il presidente Marsilio – che possa coinvolgerà i territori e le diverse categorie. Troppo spesso – osserva ancora – i fondi vengono dispersi in una polverizzazione di micro interventi e di attività che non generano valore aggiunto e benefici sul territorio. Bisogna fare uno sforzo, analizzare gli errori e i limiti delle programmazioni passate, basandoci su tre punti: definizione progettuale, capacità di sintesi e visione comune. Vorrei quindi – conclude il presidente Marsilio – che entro pochi giorni le università possano presentare uno o più progetti condivisi». All’incontro hanno partecipato anche i direttori dei dipartimenti regionali. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform