direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Il Presidente Fugatti a colloquio con il Console generale degli Stati Uniti d’America Robert Needham

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

Al centro dell’incontro le relazioni economiche e la vicenda di Chico Forti

TRENTO Il rafforzamento delle relazioni economiche fra il Trentino e gli Stati Uniti e il trasferimento di Chico Forti dagli Usa all’Italia, conformemente alla decisione assunta dal governatore della Florida lo scorso dicembre, sono stati al centro dei colloqui svoltisi in modalità di videoconferenza fra il Presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti ed il Console generale degli Stati Uniti d’America Robert Needham. All’incontro, svoltosi in un clima di grande cordialità, hanno partecipato anche il viceconsole Brett Dvorak e il responsabile del settore internazionalizzazione e relazioni economiche della Provincia Raffaele Farella. Il console Needham, che ha già visitato il Trentino in passato in veste di turista, apprezzandone le molte attrattive, ha espresso interesse per il modo in cui il territorio sta gestendo l’attuale crisi pandemica, ma anche per le iniziative del Trentino nel campo della Green economy, per le partnership avviate con importanti realtà americane, e relativamente alla possibilità di approfondire i rapporti, già molto buoni, fra le istituzioni universitarie e della ricerca trentine e statunitensi. Il Presidente Fugatti ha sottolineato a sua volta l’ottima collaborazione esistente fra il Trentino e gli Usa e ha ringraziato per l’aiuto prestato dagli Stati Uniti con alcune forniture medico-sanitarie distribuite in Trentino dopo l’inizio della pandemia. Fugatti ha inoltre brevemente illustrato al console l’esigenza di ragionare assieme sull’accesso delle produzioni agricole del Trentino – in particolare le mele – negli Stati Uniti, al netto delle restrizioni tecniche vigenti, nonché su una possibile crescita della presenza del turismo statunitense in provincia. L’incontro si è concluso con l’auspicio di poter organizzare al più presto un incontro del console e del suo staff, anche non virtuale, in Trentino, non appena le condizioni sanitarie lo consentiranno. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform