direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Il presidente della Regione Veneto Luca Zaia incontra le Associazioni venete in emigrazione

ASSOCIAZIONISMO

Il presidente della Regione Veneto Luca Zaia incontra le Associazioni venete in emigrazione

 

BELLUNO – Presso il municipio di San Vendemiano (Treviso) martedì scorso si è tenuto un incontro tra le Associazioni venete in emigrazione e il presidente della Regione Veneto Luca Zaia, che da qualche mese ha assunto la delega ai Flussi Migratori.

Sull’incontro riferisce l’Associazione Bellunesi nel Mondo attraverso un comunicato.

“Dopo i saluti e la presentazione del coordinatore Guido Campagnolo è iniziato – si legge nella nota – un costruttivo dibattito dove, con franchezza, si sono affrontate le problematiche che sta vivendo il mondo dell’associazionismo in emigrazione.

E’ stato chiesto – prosegue il comunicato dell’Abm – di avere una maggiore assistenza e collaborazione con gli uffici dei Flussi Migratori affinché la gestione della progettualità sia fatta in modo lineare e chiaro. L’obiettivo è di avere un supporto a livello amministrativo dato che le associazioni sono gestite principalmente dal volontariato.

Inoltre, data la diminuzione dei contributi della Regione ai Flussi migratori per l’anno 2013, il coordinamento ha proposto di spalmare le poche risorse libere per il settore dell’editoria, gestito dalle Associazioni, dato i continui aumenti del costo della carta e delle spese di spedizione.

Zaia ha criticato un articolo apparso sulla rivista “Bellunesi nel Mondo” dove veniva fatto un confronto tra i contributi destinati all’emigrazione nelle Province e Regioni a statuto speciale e quelli elargiti in Veneto. Un confronto errato, a parere del presidente, dato che il Veneto è una Regione a statuto ordinario. E’ intervenuto il presidente Abm De Bona il quale ha garantito che la critica di Zaia avrà presto risposta dal Comitato di redazione.

Durante l’incontro sono nate anche interessanti proposte come l’affidamento delle risorse di bilancio direttamente alle Associazioni con direttive e notifiche amministrative. Questo servirebbe per avere un ulteriore risparmio nella gestione dei contributi pubblici.

Il consultori hanno chiesto al presidente Zaia di coinvolgere nei prossimi progetti anche altri assessorati. Il mondo dell’Associazionismo in emigrazione deve essere infatti visto come una opportunità non solo per un assessorato specifico come quello dei Flussi Migratori, ma anche per realtà come l’Assessorato al turismo, all’economia e allo sviluppo.

I veneti nel mondo infatti hanno interesse per mantenere vivi i legami culturali, ma anche economici. Il sostegno alla rete formata dal coordinamento delle Associazioni venete in emigrazione non può che dare un nuovo impulso alla Regione Veneto, soprattutto in questo momento di difficoltà economica”, conclude il comunicato dell’Associazione Bellunesi nel Mondo.(Inform)
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform