direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Il presidente del Maie, Ricardo Merlo, incontra i connazionali presenti a Santo Domingo

MOVIMENTI POLITICI

In occasione della trasferta per partecipare al primo Congresso Maie Nord e Centro America, un’iniziativa alla Casa d’Italia e l’intervista ad un programma di attualità politica

 

SANTO DOMINGO – Il presidente del Movimento Associativo Italiani all’Estero (Maie), Ricardo Merlo, ha colto l’occasione della trasferta a Santo Domingo per partecipare ai lavori del primo Congresso Maie Nord e Centro America, in programma sabato 22, per incontrare la collettività italiana in loco e partecipare a conferenze stampa e trasmissioni televisive di attualità e approfondimento politico.

Alcuni giorni prima del Congresso, alla Casa d’Italia, Merlo ha segnalato come “il Maie è un movimento che lavora sul territorio, a stretto contatto con i connazionali, che li ascolta e cerca di risolvere i loro problemi, portando soluzioni concrete”. Il presidente si è detto soddisfatto dell’incontro, organizzato per informare e aiutare la collettività su argomenti come l’iscrizione all’Aire e il riconoscimento della cittadinanza italiana.

Venerdì scorso la partecipazione al programma di attualità politica “Enfoque Matinal”, insieme al vice presidente di Casa d’Italia, Angelo Viro. In questa occasione è stata sottolineata l’importanza di avere una ambasciata italiana a Santo Domingo, sede che riaprirà le porte nei primi mesi del 2017, dopo una lunga battaglia contro la chiusura iniziata dalla comunità italiana locale. “Il Maie è stato protagonista nella lotta per la riapertura della sede diplomatica – ha evidenziato Merlo, sottolineando come decisiva sia stata la posizione unitaria della collettività in merito. “Vigileremo – ha concluso il presidente – affinché in futuro l’ambasciata rappresenti per tutti gli italiani una casa di vetro”. (L’intervista è visibile su youtube all’indirizzo: https://www.youtube.com/watch?v=yZ1ywOFm6WQ).

A proposito del Congresso, l’organizzatore Ricky Filosa, coordinatore Maie Centro America e Caraibi, ha rilevato come la volontà sia quella di “rendere ancora più forte e presente il network Maie nella nostra ripartizione elettorale. Lo faremo – sottolinea – continuando a lavorare a testa bassa come abbiamo fatto sempre e rispondendo alle necessità e ai desiderata dei nostri connazionali con i fatti e non con le chiacchiere”. Per il coordinatore, il Movimento fondato da Merlo “è  l’unica vera alternativa possibile per gli italiani residenti all’estero”. “È ora di dire basta a una politica miope nei confronti delle nostre comunità residenti oltre confine, nei confronti del Sistema Italia nel mondo – conclude Filosa, stigmatizzando la progressiva riduzione dei fondi destinati alle politiche per i connazionali.

Tra i partecipanti al Congresso Augusto Sorriso, coordinatore Maie Usa, Salvatore Ferrigno, già deputato eletto nella circoscrizione Estero, Mario Fera, coordinatore Maie proveniente dall’Australia insieme a quelli giunti da Canada, Messico, Costa Rica, Stati Uniti. Insieme a Merlo anche il deputato Mario Borghese, eletto nella ripartizione America meridionale, e Daniel Ramundo, parlamentare Maie nel Parlasur. Da Roma sono arrivati Antonella Rega, segretaria politica del Maie, e Gian Luigi Ferretti, che rappresenta il Movimento Associativo nel Consiglio Generale degli Italiani all’Estero. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform