direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Il Presidente Bonaccini a Rimini incontra sindaci e amministratori locali: Piano straordinario di investimenti per l’intera provincia

EMILIA ROMAGNA

Patto per la ricostruzione con i territori: “Partiamo dalle aree più colpite per far ripartire insieme l’Emilia-Romagna”

RIMINI – Un patto per la ricostruzione condiviso e partecipato da tutta l’Emilia-Romagna, basato su massicci investimenti pubblici e che nasca dal confronto nei territori. Nei quali, è l’obiettivo della Regione, definire in tempi rapidi accordi per far ripartire crescita sostenibile e occupazione, salvaguardando il tessuto socioeconomico delle comunità locali.

A partire dalle aree più colpite dal coronavirus: la provincia di Rimini- dove il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, insieme al sottosegretario alla presidenza, Davide Baruffi, e all’assessore Andrea Corsini, ha incontrato sindaci e amministratori locali, fra cui il presidente della provincia, Riziero Santi, e il sindaco di Rimini, Andrea Gnassi, oltre al prefetto Alessandra Camporota.

Ls tappa di Rimini e quella di Piacenza segnano l’avvio del percorso di ascolto che toccherà tutte le province e che si concluderà con l’intesa sui singoli patti territoriali.

Nella sede della Provincia, nel pomeriggio insieme agli amministratori è stato fatto un primo esame della situazione per la messa a punto di un piano straordinario di interventi che permetta di risollevarsi a un territorio che per diverse settimane è stato zona arancione, con l’applicazione di misure ulteriormente restrittive rispetto al resto della regione. Su tutte, la sospensione pressoché generalizzata delle attività economiche. Come base di partenza, interventi e opere per quasi 300 milioni di euro, in gran parte già progettate, finanziate e cantierabili, in tutti i settori: dalla sanità alla scuola, dalle infrastrutture alla difesa del suolo, passando per turismo, sport, rigenerazione urbana. Fondi in gran parte pubblici, più cofinanziamenti privati. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform