direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Il Movimento Associativo Italiani all’Estero (Maie) sul neo-eletto Comites di Buenos Aires

MOVIMENTI POLITICI

Confermato alla presidenza Dario Signorini, esponente del Maie molto vicino a Ricardo Merlo

BUENOS AIRES – Il Movimento Associativo Italiani all’Estero (Maie) segnala in una nota che è a guida Maie il neo-eletto Comites di Buenos Aires, “il più grande – sottolinea – per numero di connazionali iscritti all’Aire in quella circoscrizione consolare dell’Argentina”.

A rappresentarne l’importanza vi è anche la sede, che “appare quasi come un Parlamento in miniatura – sottolinea la nota, segnalando come alla presidenza sia stato confermato Dario Signorini, esponente del Maie molto vicino a Ricardo Merlo, senatore eletto nella ripartizione America meridionale e presidente del Movimento.

Sono stati eletti vice presidenti i consiglieri Napoli (USEI) e Morello (MIRE). Maria Ines Corda è la segretaria, Clauda Maria Angelici la vicesegretaria, Mario Lorenzo Milano il tesoriere. Dell’esecutivo fanno parte anche i consiglieri Leonardo Ariel De Simone, Vito Emanuele Santarsieri, Jose Francisco Palmiotti.

“Il fatto che sia stato confermato il presidente uscente non vuol dire che il Comites sia rimasto aggrappato a vecchi schemi, tutt’altro. Grande il rinnovamento, infatti, all’interno del Comitato – sottolinea la nota, – composto adesso da tanti giovani, liberi professionisti affermati, imprenditori di livello che sono stati capaci, partendo dal basso, di crescere nel corso del tempo grazie alle proprie capacità e di mantenere alta l’italianità in quella zona del mondo anche grazie alle loro aziende”.

Il Movimento precisa di sentirsi investito di “grande responsabilità ed enorme soddisfazione” per i risultati raggiunti in tutta l’America latina alle recenti elezioni dei Comites.

“Ora, concluse le elezioni, dopo essersi insediati, gli uomini e le donne del Movimento, dall’interno di questi organismi di rappresentanza di base, non vedono l’ora di mettersi al lavoro, nell’interesse delle rispettive comunità italiane – conclude la nota. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform