direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Il ministro per gli Affari europei, Enzo Amendola, sul piano della Commissione europea per il post-Covid

EUROPA

“Vicini alla meta, il Consiglio europeo di luglio sarà decisivo”

ROMA – “La proposta della Commissione europea è stata accolta nei suoi principi fondamentali. È stato fatto un importante passo in avanti”: così il ministro per gli Affari europei, Enzo Amendola sul Consiglio europeo informale cui ha partecipato nei giorni scorsi insieme al presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

“Ora – prosegue Amendola – lavoriamo in vista del Consiglio europeo di luglio, che sarà decisivo. Siamo sempre più vicini alla meta, per questo serve approvare il Quadro finanziario pluriennale e il piano Next Generation Eu il prima possibile e far ripartire l’economia”.

“Il lavoro negoziale di questi mesi ci ha portati a un’importante convergenza dei 27 sul piano della Commissione Ue. La notizia è che nessuno mette più in discussione il finanziamento del piano con i bond. Sapevamo sin dall’inizio che non sarebbe stata una trattativa facile – continua il Ministro – ma quanto fatto fino ad oggi dall’Europa per superare la crisi Covid-19, in così poco tempo, non ha precedenti”.

Per Amendola è quindi iniziato “l’ultimo miglio dei negoziati, in cui serve agire con ancora più rapidità e determinazione. L’Italia si farà trovare pronta all’appuntamento con un piano di riforme e di investimenti – il Recovery Plan – che ci consentirà di rilanciare il paese”. “Per questo continueremo a lavorare ad una proposta ambiziosa con le istituzioni europee – conclude il Ministro – per salvaguardare il mercato interno e per dare risposte a cittadini, lavoratori e imprese che siano all’altezza della sfida che abbiamo dinanzi”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform