direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Il Ministro Patuanelli autorizza ulteriori 16 Accordi per l’innovazione e di sviluppo

MISE

Dal MiSE 81 milioni di euro per la realizzazione dei progetti

ROMA – Il Ministro dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli ha firmato i decreti che autorizzano ulteriori 16 Accordi per l’innovazione e di programma e sviluppo tra il MiSE e le Regioni interessate, al fine di favorire la competitività del territorio e l’occupazione attraverso gli investimenti delle imprese in progetti produttivi e di ricerca e sviluppo di rilevante impatto tecnologico. In particolare, è stato dato il via libera sia a 3 Accordi di programma e sviluppo con le Regioni Basilicata, Emilia-Romagna e Lombardia, Veneto, sia a 13 Accordi per l’Innovazione con le Regioni Abruzzo, Emilia-Romagna, Lazio, Lombardia, Marche, Puglia, Sicilia, Toscana, Umbria, Veneto. Per la realizzazione di prodotti e processi produttivi innovativi sono previsti investimenti complessivi pari a circa 204 milioni di euro, a sostegno dei quali il MiSE ha messo a disposizione circa 81 milioni di euro di agevolazioni.

I progetti autorizzati con gli Accordi di programma e sviluppo riguardano:

la riqualificazione e l’ampliamento di un complesso turistico attualmente dismesso, comprendente anche un centro termale, presentato da Russit Srl, da realizzare nel comune di Latronico (Basilicata). I costi complessivi del progetto ammontano a circa 23,58 milioni di euro, di cui 11,2 milioni finanziati dal MiSE. La realizzazione del programma determinerà l’occupazione di 45 unità lavorative;

l’aumento della capacità produttiva e il miglioramento della logistica aziendale coerentemente con il Piano Industria 4.0, presentato dalla Rovagnati Spa, da realizzare nei siti produttivi di Biassono (Lombardia), Felino (Emilia-Romagna) e Villasanta (Lombardia). I costi complessivi del progetto ammontano a 24,25 milioni di euro, di cui 9,2 finanziati dal MiSE. La realizzazione del programma determinerà un incremento occupazionale di 25 unità lavorative;

l’aumento della capacità produttiva aziendale attraverso l’acquisto, in ottica Industria 4.0, di nuovi macchinari, impianti e software, nonché attraverso la realizzazione di nuovi fabbricati. Il progetto, presentato da Casa Vinicola Botter Carlo e C. Spa, sarà realizzato nel sito produttivo di Fossalta di Piave (Veneto) e prevede costi complessivi pari a 24,81 milioni di euro, di cui 9,4 finanziati dal MiSE. La realizzazione del programma determinerà un incremento occupazionale di 47 unità lavorative.

I progetti di ricerca e sviluppo autorizzati con gli Accordi per l’innovazione riguardano:

 tecnologie orientate al potenziamento dell’assistenza verso soggetti fragili (anziani e pazienti cronici), attraverso la convergenza operativa tra intelligenza artificiale, robotica, domotica, sensoristica biometrica. Si tratta del progetto FOCAAL – Fog Computing in Ambient Assisted Living presentato da Exprivia Spa, da realizzare nei siti produttivi di Ancona, Conversano, Lecce, Molfetta, San Giovanni Rotondo e Roma. I costi complessivi del progetto relativo al settore Scienze della Vita ammontano a circa 8 milioni di euro, di cui 3,2 milioni finanziati dal MiSE;

 tecnologie per lo screening 2.0 dei tumori presentato da Exosomics Siena Spa, da realizzare nei siti produttivi nel Lazio e in Toscana. I costi complessivi del progetto relativo al settore Scienze della Vita ammontano a circa 6,7 milioni di euro, di cui 2,7 milioni finanziati dal MiSE;

 tecnologie per l’integrazione della genomica con parametri biochimici ed ecografici per la predizione del fallimento ovarico precoce presentato da Merck Serono Spa, da realizzare nei siti produttivi nel Lazio e in Puglia. I costi complessivi del progetto relativo al settore Scienze della Vita ammontano a circa 8,85 milioni di euro, di cui 3,4 milioni finanziati dal MiSE;

 tecnologie medicali innovative per prevenire le fratture presentato da Echolight Spa, da realizzare nei siti produttivi nel Lazio e in Puglia. I costi complessivi del progetto relativo al settore Scienze della Vita ammontano a circa 7,3 milioni di euro, di cui 2,8 milioni finanziati dal MiSE;

 formulazioni innovative di nano-particelle somministrate per via inalatoria per la prevenzione ed il trattamento del danno ossidativo polmonare presentato da Zambon Spa, da realizzare nei siti produttivi in Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto. I costi complessivi del progetto relativo al settore Scienze della Vita ammontano a circa 11,1 milioni di euro, di cui 4,6 milioni finanziati dal MiSE;

 una famiglia di elettromandrini innovativi basati sul concetto di Zero Defect Manufacturing presentato da HSD Spa, da realizzare nei siti produttivi nel Lazio, Marche e Umbria. I costi complessivi del progetto relativo al settore Fabbrica Intelligente ammontano a circa 11 milioni di euro, di cui 3,6 milioni finanziati dal MiSE;

 tecnologie automatizzate di produzione di una nuova famiglia di armi ad uso sportivo presentato da Benelli Armi Spa e Palazzoli Spa, da realizzare nei siti produttivi in Lombardia e nelle Marche. I costi complessivi del progetto relativo al settore Fabbrica Intelligente ammontano a circa 7 milioni di euro, di cui 2 milioni finanziati dal MiSE;

 un opificio digitale e un ecosistema Smart Manufacturing presentato da Wartsila Italia Spa, da realizzare nei siti produttivi in Friuli Venezia Giulia. I costi complessivi del progetto relativo al settore Fabbrica Intelligente ammontano a circa 13 milioni di euro, di cui 5,77 milioni finanziati dal MiSE;

 tecnologie per la convergenza tra Industria 4.0 e ciclo idrico integrato presentato da Etna Hitech Scpa, da realizzare nei siti produttivi in Sicilia. I costi complessivi del progetto relativo al settore Fabbrica Intelligente ammontano a circa 12,5 milioni di euro, di cui 6,1 milioni finanziati dal MiSE;

 innovativi prodotti da forno e funzionali ottenuti con inedite soluzioni tecnologiche e di ricettazione presentato da Colussi Spa, da realizzare nei siti produttivi in Umbria. I costi complessivi del progetto relativo al settore Agrifood ammontano a circa 5,7 milioni di euro, di cui 1,65 milioni finanziati dal MiSE;

 la qualità e l’innovazione nei processi produttivi e nei prodotti presentato da Gelco Srl, da realizzare nei siti produttivi di Castellalto (Abruzzo). I costi complessivi del progetto relativo al settore Agrifood ammontano a circa 10,74 milioni di euro, di cui 3,15 milioni finanziati dal MiSE;

 nuove tecnologie di trasformazione, packaging e conservazione di prodotti alimentari, da forno e lattiero caseari presentato da Newlat Food Spa, da realizzare nei siti produttivi in Lombardia, Emilia Romagna e Toscana. I costi complessivi del progetto relativo al settore Agrifood ammontano a circa 14,9 milioni di euro, di cui 4,8 milioni finanziati dal MiSE;

 miglioramenti della tracciabilità dell’arancia, dal campo alla spremuta presentato da Etna Hitech S.C.P.A., da realizzare nei siti produttivi in Sicilia. I costi complessivi del progetto relativo al settore Agrifood ammontano a circa 14 milioni di euro, di cui 7,34 milioni finanziati dal MiSE. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform