direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Il ministro dell’Interno Marco Minniti in visita ad Algeri

MIGRAZIONI E SICUREZZA

Annunciato un nuovo accordo in materia di sicurezza, contrasto al terrorismo e ai trafficanti di esseri umani

 

ALGERI – In visita nella capitale algerina, il ministro dell’Interno, Marco Minniti, ha sottolineato il ruolo dell’Algeria nel contrasto al terrorismo e annunciato la stipula di un nuovo accordo tra i due Paesi in materia di sicurezza, in particolare per quanto riguarda il contrasto al terrorismo e ai trafficanti di esseri umani.

Tra gli incontri svolti nel corso della visita ufficiale, quello con il suo omologo Noureddine Bedoui.

Minniti – si legge nella nota diffusa dal Ministero in proposito – ha sottolineato la gratitudine del nostro Paese all’Algeria e al suo popolo per quello che fatto nella lotta contro il terrorismo. “Se questo Paese in un momento molto difficile non avesse retto – ha detto – probabilmente sarebbe cambiata anche la storia del Mediterraneo”.

La cooperazione tra Italia e Algeria, ha evidenziato il titolare del Viminale, “già funziona in modo importante tra le agenzie di sicurezza, la Gendarmeria algerina e i Carabinieri italiani”. “Abbiamo deciso, tuttavia, di implementarlo ulteriormente. Prossimamente – rileva Minniti – sarà qui ad Algeri un ufficiale di collegamento del dipartimento di Pubblica Sicurezza italiana per rafforzare il rapporto di cooperazione sul terreno della sicurezza e del contrasto al terrorismo”.

Da parte sua, Bedoui ha ribadito che l’Algeria continuerà a collaborare con l’Italia sulle questioni internazionali e soprattutto su temi di attualità come la crisi migratoria che rappresenta per entrambi i paesi una minaccia alla stabilità della regione. Ha inoltre aggiunto che l’Algeria è disponibile a cooperare con l’Italia per trovare soluzioni chiare alla questione dell’immigrazione illegale. La soluzione della crisi libica – ha detto ancora Bedoui, – è un obiettivo che Italia e Algeria, condividono, e su cui rafforzeranno la loro cooperazione”.

Nel corso degli incontri i due ministri hanno affrontato anche il tema dei flussi migratori dall’Algeria verso la Sardegna (880 nel corso di quest’anno), concordando il rafforzamento della collaborazione già in atto. Nel programma della visita anche l’incontro con il ministro degli Esteri e il primo ministro algerino. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform