direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Il messaggio del Presidente della Repubblica Mattarella in occasione del 50° anno accademico del Collegio universitario dei Cavalieri del Lavoro “Lamaro – Pozzani”

QUIRINALE

 

ROMA – Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha inviato un messaggio al Presidente della Federazione Nazionale dei Cavalieri del Lavoro, Maurizio Sella. “Ai Cavalieri del Lavoro – scrive il Presidente della Repubblica – viene attribuito un riconoscimento per l’apporto dato, come parte significativa della classe dirigente, al progresso del Paese. Sono lieto che, negli ultimi cinquant’anni, la consapevolezza di un ruolo sociale abbia saputo manifestarsi nel responsabile sostegno alle attività del Collegio universitario Lamaro-Pozzani, a sua volta chiamato a contribuire alla formazione della futura classe dirigente.

Costituisce motivo di orgoglio per la Federazione da Lei presieduta l’avere, con lungimiranza, dato vita e sviluppato una esperienza di valorizzazione dei talenti dei nostri giovani che – affiancata a quella degli Alfieri del lavoro – ha partecipato alla selezione di professionalità e capacità che si sono affermate nel mondo delle istituzioni, della pubblica amministrazione, dell’impresa, a vantaggio del capitale sociale della Repubblica. La stessa nozione di Collegio universitario, con il perfezionamento dei percorsi formativi di ciascuno degli ospiti, in direzione di una trasversalità del sapere e della formazione di una comunità, con le collaborazioni internazionali e i soggiorni all’estero, ne è uscita arricchita, rappresentando un esempio.

Agli allievi – continua Mattarella – che si sono formati al Lamaro-Pozzani in questi decenni va il saluto più cordiale.

Al Collegio, alla conclusione del cinquantesimo anno accademico, che ha visto la significativa presenza di studenti ospiti profughi dall’Afghanistan, gli auguri per l’importante traguardo raggiunto, nell’auspicio di un impegno sempre più fecondo a suo sostegno”. (Inform)

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform