direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Il lancio dell’iniziativa “Fare Cinema” sul set di Roma Antica

EVENTI

Promossa dal Maeci in collaborazione con il Mibact

 

L’eccellenza del cinema italiano raccontata al mondo dalle sue professionalità

 

ROMA- Il 3 maggio ha avuto luogo l’evento di lancio di “Fare Cinema”, ospitato sul set della Roma Antica negli studi di Istituto Luce Cinecittà ; una serata in cui si sono alternate musica e testimonianze, alla presenza di un pubblico nazionale e internazionale formato dai rappresentanti del corpo diplomatico, dalla stampa e dagli operatori del settore. L’obiettivo del Maeci è la promozione, tramite questo progetto, della produzione cinematografica italiana all’estero, anche attraverso il supporto della rete diplomatico-consolare e degli Istituti italiani di Cultura e avrà luogo nella settimana tra il 21 e il 27 maggio 2018 coinvolgendo tutti i mestieri del Cinema con 100 testimonial in 100 città estere.

L’evento di lancio è partito dalla visita ai set storici di Cinecittà: quello di Firenze rinascimentale, quello di Gerusalemme ed infine, il più esteso e maestoso, quello di Roma antica, costruito appositamente per le serie di HBO “Rome”. A seguire è stato offerto un aperitivo agli invitati, proprio sullo sfondo del magico set che ha introdotto l’iniziativa. La presentazione si è aperta con l’intervento musicale del Quartetto Pessoa e di Leandro Piccioni, che hanno poi intervallato gli interventi della serata con l’esecuzione delle più belle colonne sonore del cinema italiano. Ha presentato e moderato il dibattito Claudia Crisafio, nota attrice italiana, che ha subito introdotto Roberto Cicutto, presidente dell’Istituto Luce di Cinecittà, nella funzione di “padrone di casa”, cui sono seguiti gli interventi Elisabetta Belloni, Segretario Generale del Maeci, di Francesco Rutelli, Presidente ANICA, di Vincenzo de Luca, Direttore Generale per la Promozione del Sistema Paese del Maeci,   di Nicola Borrelli, Direttore Generale per il Cinema del Mibact e di Paolo Glisenti, Commissario Generale dell’Italia per Expo Dubai 2020.

Come ha ricordato il Direttore De Luca: “non è un caso se questo progetto si chiama “Fare cinema”. L’intuizione infatti parte da una frase di Federico Fellini, che diceva ‘il cinema non ha bisogno della grande idea, degli amori infiammati, degli sdegni; ti impone un solo obbligo quotidiano: quello di fare’”. Durante l’incontro poi De Luca e Francesco Rutelli si sono impegnati, firmando un accordo per la promozione congiunta di “videocittà” in Italia e all’estero con il supporto della rete della Farnesina. “Videocittà” è l’evento, presentato da Rutelli nel corso della serata, che si terrà a Roma nell’ultima decade di ottobre in occasione della “Festa del cinema”.  “In questi dieci giorni le realtà dell’audiovisivo si incontreranno con altri mondi- racconta il Presidente ANICA- i due temi centrali saranno: per prima cosa il lavoro, i mestieri e le attività dell’industria cinematografica, con iniziative, scuole, masterclass lezioni per spiegare ai ragazzi e alla città quanto valga questa realtà; il secondo tema si basa su un incontro tra cinema, audiovisivo, realtà visuale e arte visuale in collaborazione con il maxi, youtubers, videogames. Metteremo insieme prodotti dell’innovazione e cinema”. Il sottosegretario generale Elisabetta Belloni ha sottolineato : “il ministero ha fortemente voluto lanciare la prima edizione di “Fare cinema” dedicata all’industria cinematografica. Abbiamo scelto Cinecittà perché ci è sembrato simbolicamente il luogo cinematografico per eccellenza e devo dare atto, in particolare al Direttore Generale De Luca, per aver voluto quest’iniziativa e soprattutto per aver saputo interpretare quello che noi alla Farnesina chiamiamo l’approccio integrato. Gli strumenti devono essere concepiti in modo che si possano valorizzare tutti gli aspetti e gli elementi delle eccellenze italiane. Il cinema – ha proseguito la Belloni – coniuga per sua natura tutti questi aspetti: è arte, cultura, poesia, politica, moda, produzione economia e al contempo rappresenta i valori e i principi che vengono trasmessi. Rappresenta perciò il vivere all’italiana”.

Nel corso dell’evento sono intervenuti alcuni esponenti del mondo del cinema, tra cui il regista Paolo Genovese, Gabriella Pescussi, premio oscar per i migliori costumi, Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo, premi oscar per le migliori scenografie e i rappresentanti delle associazioni. Presente in sala anche il maestro Ennio Morricone, a cui il Quartetto Pessoa e Leandro Piccioni hanno voluto dedicare un omaggio con l’esecuzione dei suoi brani più celebri: “La leggenda del pianista sull’Oceano”, “C’era una volta il west”, “L’Estasi dell’oro” e “Mission”.

Quello di “Fare cinema” è un progetto, realizzato in collaborazione con il Mibact, fondato sull’azione con gli attori pubblici e privati del settore cinematografico, in particolare ANICA e Istituto Luce-Cinecittà. Cento rappresentanti del nostro cinema, tra attori, registi, sceneggiatori, direttori di fotografia, scenografi, compositori, costumisti, truccatori, montatori racconteranno l’arte italiana dello schermo attraverso conferenze, incontri con il pubblico, seminari, racconti ed esperienze di un lavoro quotidiano. A rendere possibile la manifestazione è poi la collaborazione con le associazioni di settore, in particolare: ASC-Associazione Italiana Scenografi, Costumisti, Arredatori; AIC-Autori italiani della cinematografia; ACMF-Associazione Compositori Musica per Film, ANTEPAC-Associazione Italiana Truccatori e Parrucchieri del Cine-audiovisivo; UICD-Unione Italiana Casting Directors AMC-Associazione Montaggio Cinematografico e televisivo. (Maria Stella Robolà – Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform