direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Il governo risponde all’interrogazione di Fabio Porta (Pd) sui casi di esproprio in Venezuela confermando preoccupazione sulla crisi umanitaria in atto

 CAMERA DEI DEPUTATI

 

 

ROMA – Sull’ultimo caso del cittadino italo-venezuelano di Maracay il Ministero degli Esteri è intervenuto tempestivamente, inducendo le autorità venezuelane a prendere provvedimenti .

“Il Venezuela sta purtroppo attraversando una delle fasi più critiche della sua storia”: ad affermarlo è stato oggi il sottosegretario agli Affari Esteri Benedetto Della Vedova rispondendo ad una interrogazione urgente presentata in Commissioni Esteri da Fabio Porta, deputato del Pd eletto nella circoscrizione Estero-rip. America Meridionale e presidente del Comitato Italiani nel mondo e promozione del Sistema Paese della Camera. Fabio Porta aveva sollecitato formalmente il Governo qualche giorno fa a proposito del caso di un cittadino italo-venezuelano di Maracay, al quale erano stati sequestrati e in parte distrutti i beni mobili e immobili della sua attività commerciale.

“Tale occasione – ha detto il sottosegretario Della Vedova a conclusione della sua risposta all’interrogazione – è stata utile per sensibilizzare ulteriormente il Governo del Venezuela sui temi che più preoccupano i nostri connazionali residenti nel Paese e, in particolare, quello della sicurezza”.

“In Venezuela esiste una vera e propria crisi umanitaria – ha affermato Porta – che si aggiunge alla grave crisi economica e più recentemente a quella politico-istituzionale”. “Nei prossimi giorni – ha aggiunto Fabio Porta dopo aver ricordato come grazie al suo intervento per la prima volta il governo venezuelano prenda atto della gravità di questi casi di sequestro ed esproprio entrando formalmente in contatto con la vittima di questi atti – anche come presidente del Gruppo di amicizia parlamentare Italia-Venezuela chiederò al governo di attivarsi sul fronte degli aiuti umanitari e sanitari a favore del Venezuela e in particolare dei nostri connazionali, come anche di prodigarsi con l’urgenza che lo richiede alla soluzione del problema delle pensioni in convenzione internazionale degli italiani in Venezuela”.(Inform)

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform