direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Il Governo ha accolto un Odg presentato da Francesca La Marca (Pd, ripartizione America settentrionale e centrale) per la semplificazione e la digitalizzazione dei servizi legati al rilascio delle Cie e dei passaporti elettronici

CAMERA DEI DEPUTATI

 

L’Odg, sottoscritto anche da Angela Schirò (Pd, ripartizione Europa), chiede il rilancio e il rafforzamento del progetto di fornitura ai consoli onorari dei dispositivi elettronici per l’acquisizione dei dati biometrici

 

ROMA – In occasione dell’approvazione definitiva del decreto Semplificazioni da parte della Camera dei deputati, il Governo ha accolto un ordine del giorno presentato dalle deputate del Pd Francesca La Marca (ripartizione America settentrionale e centrale) – primo firmatario – e Angela Schirò (ripartizione Europa) per il rilancio e il rafforzamento del progetto di fornitura ai consoli onorari dei dispositivi elettronici per l’acquisizione dei dati biometrici, nell’ambito di una progressiva semplificazione e digitalizzazione dei servizi – come il rilascio della carta d’identità elettronica e il passaporto – anche per i cittadini italiani all’estero.

Nell’Odg si segnala come “il sistema dei servizi offerti ai cittadini italiani all’estero è da anni esposto a una duplice tensione, dovuta da un lato alla crescita costante della comunità italiana nel mondo a seguito dell’acquisto di cittadinanza e, soprattutto, della ripresa degli espatri di giovani in cerca di realizzazione professionale e di lavoro, dall’altro alla drastica diminuzione di personale presso le strutture periferiche a causa del lungo blocco del turnover”.

In tale situazione, “che ha conosciuto anche la chiusura di numerose sedi e agenzie consolari”, si evidenzia il “ruolo di grande utilità avuto dalla rete dei consoli onorari, che svolgono la loro benemerita attività a titolo di servizio gratuito, coprendo alcune esigenze delle nostre collettività soprattutto in realtà periferiche e distanti dai consolati di prima categoria, consentendo di diminuire i tempi di attesa e i costi della fruizione dei servizi”. L’Odg ricorda anche che “una delle esperienze che sul campo si è rivelata proficua in termini di semplificazione e di accelerazione dei tempi di definizione delle domande di servizi è stata la fornitura ai consoli onorari dei dispositivi elettronici capaci di acquisire i dati biometrici necessari per il rilascio dei passaporti e di caricarli direttamente su un circuito protetto sotto il controllo dei consolati di riferimento per essere poi lavorati dal competente ufficio di prima categoria”. Per questo, “in vista dell’imminente passaggio dalla fase di sperimentazione a quella di distribuzione della carta di identità elettronica e della più completa e avanzata digitalizzazione dei procedimenti di emissione dei passaporti elettronici si può realisticamente pensare a uno sviluppo dell’iniziale esperienza fatta per i consoli onorari e a un’estensione delle modalità di raccolta e di lavorazione dei dati relativi ai documenti di identità dei nostri connazionali e ai titoli che autorizzano la loro mobilità”.

L’Odg impegna dunque il Governo “a considerare, in coerenza con la linea di semplificazione e di progressiva digitalizzazione dei servizi da rendere ai cittadini, l’opportunità di rilanciare e rafforzare il progetto di fornitura ai consoli onorari dei dispositivi elettronici per l’acquisizione dei dati biometrici e di sviluppare su tale falsariga anche gli ulteriori progetti per la semplificazione del rilascio della carta di identità elettronica e dei passaporti elettronici”. (Inform)

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform