direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Il dibattito con il Presidente dell’IILA Roberto Carlos Melgarejo Palacio e i rappresentanti dei Paesi sud americani

FARNESINA

Al Maeci la IX Conferenza Italia-America Latina e Caraibi

ROMA – La IX Conferenza Italia-America Latina e Caraibi è stata aperta dai saluti istituzionali del Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Luigi Di Maio, e del Ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, e alla presenza del Sottosegretario agli Esteri, Ricardo Merlo: entrambi i ministri hanno sottolineato, nel proprio intervento, l’importanza di proseguire sulla strada della cooperazione in campo culturale ed economico ma anche nel settore della giustizia proprio per fronteggiare al meglio le sfide comuni e raggiungere gli obiettivi posti dall’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. Roberto Carlos Melgarejo Palacios , intervenuto quale Ambasciatore del Paraguay ma soprattutto quale Presidente dell’Organizzazione Internazionale Italo-Latino Americana (IILA), ha rimarcato l’importanza “del proseguimento della strategia comune e dei progetti europei per l’America Latina, il tutto finalizzato al raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda 2030”, ha spiegato Palacios focalizzando l’attenzione sul “ruolo strategico dell’Italia in questo percorso comune per quanto riguarda l’assistenza tecnica ai paesi latino-americani in settori come l’agricoltura, la tutela del patrimonio artistico, culturale e ambientale, la formazione degli operatori nel campo della giustizia”.

Jerome Walcott, Ministro degli Esteri delle Barbados, ha espresso soddisfazione “per questo spazio messo a disposizione dal Governo italiano, con il quale si rafforza il rapporto di amicizia, che consente di instaurare un dialogo sullo sviluppo sostenibile con i Paesi latino-americani e caraibici: tema che non può prescindere dalle buone pratiche e dalla trasparenza nel management e nel business”. Sandra Jovel, Ministro degli Esteri del Guatemala, ha ringraziato l’Italia “per il particolare rapporto sociale, culturale ed economico che intrattiene con l’America Latina e i Caraibi, anche in quei settori strategici come la scienza; è fondamentale incrementare sempre di più politiche comuni tese al dialogo”. Denis Moncada, Ministro degli Esteri del Nicaragua ha spiegato come “per il Nicaragua questa conferenza rappresenti un’opportunità importante per condividere idee nel campo della cooperazione e del diritto internazionale”, ricordando come negli ultimi dieci anni il proprio Paese abbia compiuto notevoli passi in avanti nello sviluppo e nelle politiche sociali. Alejandro Ferrer, Ministro degli Esteri del Panama, ha rimarcato come “sia necessario continuare a lavorare insieme nel campo dell’interscambio commerciale e culturale, incrementando gli accordi bilaterali e l’azione diplomatica con l’Italia”. Sarah Flood-Beaubrun, Ministro degli Esteri di Saint Lucia, ha parlato dell’importanza dello sviluppo sempre maggiore di politiche sociali. Antonio Rivas Palacios, Ministro degli Esteri del Paraguay, ha evidenziato come sia necessario stringere relazioni sempre più stabili e durature “nel campo del diritto internazionale, nella costruzione di società pacifiche e inclusive, e nella lotta contro il crimine”. June Soomer, Segretario Generale ACS, ha espresso soddisfazione “per questo triangolo di cooperazione tra Italia, America Latina e Caraibi nello sviluppo di strategie comuni per il raggiungimento di medesimi obiettivi”. Vinicio Cerezo Arévalo, Segretario Generale SICA, ha infine ricordato come questo spazio giunga in un momento particolarmente delicato e determinante per il futuro delle relazioni internazionali”. (Simone Sperduto/Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform