direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Il Comites di Madrid scrive ai candidati della Circoscrizione Estero alle prossime elezioni politiche per presentare le principali necessità dei connazionali

ITALIANI ALL’ESTERO

 

MADRID – I consiglieri del Comites di Madrid hanno scritto una lettera aperta ai candidati della Circoscrizione Estero alle elezioni politiche del 25 settembre prossimo per segnalare loro quali sono le necessità più rilevanti dei connazionali all’estero.

Dopo aver ricordato che il Comites “è l’organo di collegamento tra le comunità locali e le istituzioni, la prima linea, potremmo dire, tra gli italiani e le istituzioni”, i consiglieri evidenziano che la collettività italiana “include persone di diverse generazioni provenienti dai più diversi ambiti sociali, culturali e lavorativi, uomini e donne, espressione di tutte le principali sfaccettature che compongono la variegata realtà della comunità italiana, in particolare nella circoscrizione di Madrid”.

Le problematiche che segnalano “sono la sintesi delle principali necessità che la nostra comunità ci fa giungere – sottolineano. Esse riguardano, in primo luogo, il “potenziamento dei servizi consolari”, ossia il “potenziamento del personale, l’ottimizzazione e il miglioramento delle informazioni sui servizi consolari nelle varie pagine internet”. Segnalate in particolare le difficoltà connesse allo Spid, per cui serve una “soluzione o proroga”; “vanno prese in esame le varie tipologie di utenza sia in termini economici sia culturali e dei mezzi a loro disposizione” e garantite tempistiche e tracciabilità delle pratiche.

Necessario anche un “potenziamento del ruolo dei Comites e del Cgie”: “i Comites – si legge nella lettera aperta – hanno bisogno di un adeguato bilancio per poter realmente svolgere il loro ruolo e la carica dei consiglieri come meri volontari, in alcuni casi, può essere limitativa nelle loro funzioni. Il Cgie deve essere ascoltato dal Governo e determinante nelle decisioni”.

Richiamata poi la necessità di svolgere “una profonda riflessione sull’Aire”, con lo “snellimento delle procedure, la garanzia di rapida risposta del Comune di appartenenza o dell’ultima Aire di iscrizione”, e di garantire la reciprocità nel rilascio dei documenti di identità da parte della Spagna ai connazionali e ai tutti i cittadini dell’Ue. Altri temi richiamati sono il riconoscimento automatico dei titoli di studio entro l’Unione, l’abolizione dell’Imu, il ripensamento di metodologie per il coinvolgimento e la partecipazione dei giovani, l’assistenza sanitaria dei connazionali all’estero, il potenziamento dei patronati e la regolazione delle disparità tra pensionati Inps e Ex Indap, l’estensione della possibilità di ottenere la doppia cittadinanza.

I consiglieri del Comites concludono la missiva assicurando ai candidati la loro disponibilità all’approfondimento di questi temi. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform