direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Il 2 marzo Aldo Cibic presenta a Toronto “Rethinking Happiness”

ITALIAN DESIGN DAY

 

TORONTO – Invitato dall’Istituto Italiano di Cultura, il 2 marzo Aldo Cibic presenta“Rethinking Happiness” in occasione dell’Italian Design Day, un evento coordinato dal ministero degli Affari Esteri in collaborazione con la Triennale di Milano. Lo stesso giorno in circa cento sedi del mondo, cento “ambasciatori” del design italiano presenteranno i loro progetti e filosofie.

Aldo Cibic è fondatore del Cibicworkshop, uno studio di design e centro di ricerca multidisciplinare con sede a Milano. Il suo ultimo progetto Rethinking Happiness, presentato per la prima volta alla XII edizione della Biennale di Venezia, si è evoluto in una piattaforma di discussione su come attraverso il design si possa promuovere la felicità.

Durante la presentazione di 45 minuti, seguita da uno scambio con il pubblico, Cibic parlerà delle sue riflessioni sul design presentando esempi di buon design e cattivo design nel contesto del paradigma Rethinking Happiness. L’incontro avrà luogo presso il TD Centre, 234 Bay St. Toronto (ingresso libero).

Aldo Cibic, è membro fondatore di Memphis, una collettiva di artisti che ha segnato il passaggio di un’epoca nel mondo del design e dell’architettura. Durante gli ultimi anni ’80 ha fondato lo Studio Cibic e lanciato “Standard”(1991), la sua prima collezione autoprodotta. Allo stesso tempo è diventato istruttore presso la Domus Academy dove ha avviato le attività di ricerca con varie scuole, mentre sviluppava le sue idee intorno al concetto del “design di servizi”. Il suo progetto “The Solid Side” (1995) e “New Stories New Design” (2002), ha incoraggiato relazioni dinamiche tra persone e spazi e ha offerto un nuovo modo di disegnare luoghi basato sulle relazioni sociali. Ha continuato su questo filone negli anni a venire con “Microrealities” (2004) e “Rethinking Happiness” (2010). Entrambi, presentati alla Biennale di Venezia- Architettura, inventano narrative contemporanee con lo scopo di aumentare opportunità per incontri, scambi e condivisioni nella vita comunitaria. Nel 2015 ha curato la mostra di Arts & Crafts alla Biennale di Venezia – Architettura.

Aldo Cibic insegna presso il Politecnico di Milano, lo IUAV, Venezia, e la Domus Academy; è professore onorario presso la Tongji University, Shanghai.  (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform