direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Il 18 novembre ad Assunzione (Paraguay) il concerto del pianista Stefano Bollani

CONCERTI

L’iniziativa è presentata dall’Ambasciata d’Italia in Paraguay

 

ASSUNZIONE – Il pianista Stefano Bollani, uno dei più famosi esponenti del jazz, si presenterà per la prima volta al pubblico paraguaiano mercoledì 18 novembre al Teatro Municipal Ignacio A. Panedi Assunzione alle ore 20:30. L’Ambasciata d’Italia in Paraguay presenta questo evento nel quadro dell’Anno dell’Italia in America Latina. Bollani ha una lunga carriera, riconosciuta a livello mondiale, che gli ha permesso di suonare  nei più prestigiosi teatri internazionali e si presenterà ad Assunzione come parte del suo tour in Sud America. “ Stefano Bollani- Piano Solo” è uno spettacolo divertente e raffinato nel quale si possono ascoltare le sue più celebri elaborazioni musicali e improvvisazioni. L’ingresso sarà libero e gratuito, i biglietti possono essere ritirati presso l’Ambasciata italiana, il Caildo  o EMG.

Bollani debutta professionalmente all’età di quindici e da allora si dedica interamente alla musica. Nel 1993 ha terminato gli studi al Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze, iniziando presto a collaborare con alcuni dei più noti musicisti italiani come Raf, Lorenzo Cherubini (Jovanotti), Laura Pausini e altri. Questa esperienza come “sessionman” tuttavia non dura molto, perché presto diviene uno dei pianisti jazz più conosciuti d’Italia.

La brillante carriera di Stefano Bollani include collaborazioni con alcuni dei nomi più conosciuti nel mondo del jazz internazionale: Pat Metheny, Michel Portal, Paolo Fresu, Richard Galliano, Phil Woods, e soprattutto il suo mentore, il trombettista Enrico Rava, con il quale lavora dal 1996.

Nel 1998, vince il premio per “miglior nuovo talento” della rivista Musica Jazz. Nello stesso anno il giornale inglese Mojo include il disco SmatSmat nella lista dei più interessanti dell’anno. Nel 2003 ha ricevuto anche il premio Renato Carosone a Napoli. Nel 2007 vince il premio Hans Koller Preis come miglior musicista jazz europeo.

Stefano Bollani appartiene a quella generazione di giovani musicisti europei che si sente ugualmente identificata con il jazz americano, la musica europea e le tradizioni popolari, lasciando la sua impronta personale su tutto ciò che interpreta. Questo originale artista applica una tecnica lucida senza trascurare la versatilità e l’umorismo. Il suo stile è molto eterogeneo, ragtime e samba, pop e classica, tutto si mescola nelle sue composizioni nelle quali raggiunge un comodo equilibrio tra melodie chiaramente delineate e strutture aperte, ciò che fa di questo pianista un musicista essenziale per il jazz contemporaneo. Bollani, pur ispirandosi a vari pianisti, da Bill Evans a Art Tatum, Martial Solal a  Keith Jarrett,  mantiene uno stile personale, inconfondibile e unico. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform