direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Il 15 marzo il workshop bilaterale “Ecologia e gestione delle foreste con il cambiamento climatico. Cooperazione Italia-Russia per soluzioni bio-sostenibili”

APPUNTAMENTI

Un approfondimento organizzato dall’Ambasciata d’Italia a Mosca, l’Accademia Russa delle Scienze, quella italiana di Scienze Forestali e l’Accademia dei Georgofili

 

MOSCA – Si svolgerà il 15 marzo il workshop bilaterale “Ecologia e gestione delle foreste con il cambiamento climatico. Cooperazione Italia-Russia per soluzioni bio-sostenibili”, iniziativa organizzata dall’Ambasciata d’Italia a Mosca, l’Accademia Russa delle Scienze, l’Accademia Italiana di Scienze Forestali e l’Accademia dei Georgofili.

L’incontro si svolgerà online alle ore 9 – ora italiana. Il link per partecipare è: https://maeci.webex.com/maeci-en/j.php?MTID=mde675228f6fe69741667941805c537d3.

Il cambiamento climatico è la principale sfida per l’umanità e richiede azioni immediate per convertire le economie verso la decarbonizzazione e le energie rinnovabili. Le foreste e i prodotti forestali possono rappresentare un mezzo importante per la mitigazione del riscaldamento globale, non solo fermando la CO2 e rimuovendola dall’atmosfera, ma anche fornendo materia prima per la bioenergia.

Italia e Russia hanno una lunga tradizione di cooperazione scientifica e gli ecosistemi forestali e la gestione delle foreste rappresentano un settore rilevante per entrambi i paesi. Le foreste coprono quasi il 40% del territorio nazionale italiano, mentre la Federazione Russa include oltre il 20% delle foreste mondiali. Questo workshop mira a sviluppare nuove collaborazioni scientifiche e a rafforzare quelle esistenti tra Italia e Federazione Russa nel settore forestale e nella mitigazione dei cambiamenti climatici.

Nella sessione di apertura è previsto l’intervento dell’ambasciatore d’Italia in Russia, Pasquale Terracciano, mentre la moderazione è affidata all’addetto scientifico dell’Ambasciata Enrico Brugnoli. Le conclusioni sono di Domenico Fornara del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform