direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

I Solisti Aquilani in Germania protagonisti a Colonia della prima edizione de “La Settimana Italiana”

MUSICA

A chiudere la rassegna Nicola Piovani

COLONIA – Ancora un riconoscimento prestigioso per I Solisti Aquilani che la prossima settimana voleranno  in Germania, ospiti del Consolato Generale d’Italia di Colonia e dell’Istituto Italiano di Cultura. E si tratta di un felice ritorno, dopo i concerti che l’ensemble abruzzese tenne a Berlino, nella scorsa primavera, ospite della Berliner Philharmoniker

L’occasione, questa volta, è data dalla prima edizione della rassegna concertistica “La Settimana Italiana” voluta dal Console Pierluigi Ferraro con l’intento di  esportare e far conoscere i grandi talenti nel campo musicale che operano nel nostro paese e che rappresentano l’Italia nel mondo. Una vocazione, quest’ultima, che da anni I Solisti hanno fatto propria, come testimoniano le numerose tournée all’estero e la collaborazione con  artisti straordinari. Ultimo, in ordine di tempo, John Malkovich, icona di fama mondiale. La rassegna è composta da tre eventi che si realizzeranno dal 12 al 15 dicembre. Il filo conduttore che unisce le tre serate è l’esecuzione  della musica dei nostri tre Premi Oscar: Rota, Bacalov, Piovani. Le prime due serate hanno come interpreti i Solisti Aquilani, mentre Piovani sarà il protagonista assoluto dell’ultimo appuntamento della rassegna.

Il primo concerto, Affresco Italiano, si tiene oggi 12 dicembre a Düsseldorf​, al Palazzo Wittgenstein. Il programma di questo “Affresco” è interamente composto da musiche di autori italiani o di compositori che con l’Italia hanno avuto un legame particolare. Si va da Ottorino Respighi con Antiche arie e danze per liuto – Suite terza ad Astor Piazzolla,  Escualo,Oblivion,Libertango. Da  Luigi Boccherini,  Quintetto op. 448 per chitarra e quartetto d’archi a Luis Bacalov con il Concerto grosso per violino, cembalo e archi. Solisti Daniele Orlando e  Francesco Peverini,violini e Adriano Adriano Walter Rullo, chitarra.

Il secondo Concerto, Oltre Confine,  si tiene a Colonia domani 13 dicembre presso l’ Istituto Italiano di Cultura diretto da Maria Mazza.

Il tema che ha ispirato il programma della serata è quello della trasversalità nell’arte, con particolare attenzione alla contaminazione tra musica popolare e musica colta. Contaminazione che ha contribuito a dare vita a molti capolavori  in ambiti  completamente diversi. Ne sono testimonianza le partiture proposte da I Solisti Aquilani: Luigi Boccherini, con il Quintetto op. 448 per chitarra e quartetto d’archi;  Horacio Salgan, con  A fuego Lento; Carlos Di Sarli con Bahia Blanca; Massimiliano Tisano con Tango para mi juventud; Osvaldo Pugliese con La Yumba; Nino Rota con Concerto per archi e infine Bela Bartók        con Danze Rumene.

A chiudere la rassegna sarà,  il 15 dicembre, Nicola Piovani, con la musica da film e le sue opere. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform