direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

I numeri dell’accoglienza nell’Atlante Siproimi 2019

MIGRAZIONI

Il Viceministro dell’Interno Mauri: essenziale la rete di comuni e progetti per politiche migratorie efficaci. Il video intervento

ROMA – Progetti: 844 (tra i quali 54 per persone con disagio mentale e/o disabilità fisica e 166 per minori stranieri non accompagnati); posti a disposizione: 33.625 (tra i quali 684 posti per persone con disagio mentale e/o disabilità fisica e 4.255 per minori stranieri non accompagnati); persone accolte: 39.686, di cui 4.752 minori stranieri non accompagnati.

Sono alcuni tra i numeri dell’Atlante Siproimi 2019, presentato in occasione della Giornata internazionale dei diritti umani, con una videointroduzione del viceministro all’Interno Matteo Mauri a sottolineare l’importanza, per delle efficaci politiche migratorie, della rete di accoglienza dei richiedenti asilo e titolari di protezione internazionale, composta in concreto dagli enti che portano avanti i progetti finanziati dal Fondo nazionale per le Politiche e i Servizi dell’asilo.

Il 20,3% delle persone accolte dalla rete Siproimi – composta nel complesso da 1.698 comuni coinvolti come enti titolari, sedi di struttura o afferenti ad aggregazioni di comuni titolari di progetto – è richiedente protezione internazionale, il 23,3% titolare di protezione umanitaria, il 44% è titolare di protezione internazionale.

Le persone in accoglienza provengono principalmente da Nigeria, Gambia e Mali, seguiti da Pakistan, Senegal, Somalia, Costa d’Avorio, Guinea, Siria, Ghana.

Le donne sono il 19,5 % del totale degli accolti – con una presenza in costante crescita nel tempo – e provengono principalmente da Nigeria, Siria e Somalia, mentre i minori stranieri non accompagnati accolti sono stati 4.752, il 96,5% di sesso maschile provenienti da Gambia, Albania, Pakistan, Senegal e Mali. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform