direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

“I giovani del Friuli Venezia Giulia e la mobilità professionale”

ITALIANI ALL’ESTERO

Convegno a Trieste il 25 e il 26 settembre  

Tra i partecipanti Luigi Maria Vignali, Direttore generale per gli Italiani all’Estero e le Politiche Migratorie del Ministero degli Affari Esteri, e Ilaria Del Bianco, Presidente dell’UNAIE

 

TRIESTE – Il 25 e il 26 settembre a Trieste, Palazzo della Regione Friuli Venezia Giulia, si terrà il convegno incentrato su “I giovani del Friuli Venezia Giulia e la mobilità professionale” .

L’evento intende focalizzare l’attenzione delle istituzioni e degli altri soggetti del territorio sul fenomeno della mobilità professionale dei giovani del Friuli Venezia Giulia verso Paesi esteri, al fine di fornire adeguate risposte alle loro istanze formative, economiche e professionali.

L’incontro è organizzato dalla Regione-Assessorato a Cultura, sport e solidarietà (Servizio corregionali all’estero e integrazione degli immigrati), in collaborazione con Eraple – Ente Regionale Acli per i Problemi dei Lavoratori Emigranti del Friuli Venezia Giulia Alef – Associazione Lavoratori Emigrati del Friuli Venezia Giulia Associazione Giuliani nel Mondo Efasce – Ente Friulano Assistenza Sociale Culturale Emigranti Ente Friuli nel Mondo Zveza Slovenskih Izseljencev Furlanije Julijske Kraijne – Slovenci po Svetu/Unione Emigranti Sloveni del Friuli Venezia Giulia.

“Sono i giovani – sottolinea l’assessore Gianni Torrenti – una delle principali risorse del nostro Paese. Il fatto che, per motivi di studio o professionali decidano di trascorrere un periodo all’estero, verso altri Paesi dell’Europa e del mondo, è una grande opportunità, che va favorita ma anche resa più proficua. E’ condizione di sviluppo, di cooperazione, di pace, di giustizia, che le porte siano aperte. I nostri giovani – prosegue l’assessore – devono poter andare liberamente all’estero, così come devono poter tornare a lavorare in Italia, se lo desiderano, e riportare nella nostra società le conoscenze e le professionalità maturate. Oltre 12 mila corregionali negli ultimi tre anni si sono trasferiti all’estero: è necessario affrontare i fl ussi migratori con intelligenza e con visione per essere costruttori e artefici di uno sviluppo sostenibile, che ponga al centro il valore delle persona, senza dimenticare che una delle ricchezze della nostra cultura è l’aver reso più belli e prosperi tanti territori nei diversi continenti.

Il convegno si pone l’obiettivo di focalizzare l’attenzione su un fenomeno in forte crescita e di sensibilizzare, nel contempo, le istituzioni e gli altri soggetti del territorio per poter fornire delle adeguate risposte alle istanze formative, economiche e professionali dei nostri giovani. Vi sono stati invitati a partecipare, quali relatori, vari esperti del settore, nonché alcuni giovani provenienti da Paesi esteri dove maggiore è la loro presenza. L’auspicio è che dalla conoscenza delle esperienze che i giovani ci racconteranno possano essere promossi interventi – da parte delle Istituzioni – per poter cogliere gli aspetti positivi di questo fenomeno frutto della globalizzazione e delle grandi opportunità che il mondo odierno ci offre” conclude Torrenti.

Programma . I lavori inizieranno il 25 settembre alle ore 15. Saluti istituzionali.  Pierpaolo Roberti, Vice Sindaco del Comune di Trieste; Rinaldo Argentieri,Vice Prefetto Vicario del Commissariato del Governo – Regione Friuli Venezia Giulia; Ilaria Del Bianco, Presidente dell’UNAIE; Luigi Maria Vignali, Direttore Generale per gli Italiani all’Estero e le Politiche Migratorie del Ministero degli affari Esteri.

Debora Serracchiani, Presidente della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

Michela Pellizon (Australia), Leila Drescig (Belgio), Mara Boccolini (Usa), Federica Pesce (Belgio),

Pierpaolo Bastiani (Gran Bretagna), Nicola Contessi (Usa), Claudia Guzzon (Spagna), Giuliano

Dallaporta Xjdias (Ungheria)

I nostri giovani ci raccontano: programmi, obiettivi, esperienze all’estero, difficoltà, decisioni…

Bruno Tellia, già docente di discipline sociologiche all’Università degli Studi di Udine

Giovani che emigrano: attrazione fatale o necessità?

Carlo Dall’ava, imprenditore, Console onorario della Russia in Italia

I giovani che lavorano all’estero: la visione del mondo imprenditoriale

Modera: Lucio Pellegrini, Direttore del Servizio corregionali all’estero e integrazione degli immigrati della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

18.30 Conclusione lavori

Il 26 settembre i lavori inizieranno alle ore 9.30 Interventi. Ricercatore presso il Centro Studi e Ricerche IDOS – Roma. Presentazione ricerca IDOS su mobilità professionale in Europa

Irene Plet, Funzionario della Direzione generale della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

Il fenomeno migratorio nel Friuli Venezia Giulia, dati e statistiche

Micol Brusaferro, Giornalista

Illustrazione del sito BornInFVG

Luigi Scaglione, Presidente del Coordinamento nazionale delle Consulte regionali per l’emigrazione

Migranti giovani o giovani emigranti? Il futuro delle nostre Regioni

Edith Pichler, Ricercatore associato presso l’Università di Potsdam (Germania)

Nuova mobilità europea fra opportunità e precarietà: il caso degli italiani in Germania

12.00 Dibattito

14.00 Interventi. Eleonora Medda, Ufficio di Presidenza CGIE- Componente della 7a Commissione del Consiglio Generale degli Italiani all’Estero – Roma

Vecchia e nuove emigrazione

Alessandra Miani, Funzionario della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e responsabile EURES

La mobilità professionale in Europa e relativi strumenti fi nanziari

Michele Berti, Rappresentante delle organizzazioni sindacali CGIL – CISL – UIL, consulente EURES

Gli ostacoli alla mobilità – Come prevenirli, evitarli e, se del caso, gestirli

16.00 Dibattito

17.00 Conclusioni

Gianni Torrenti, Assessore regionale alla cultura, sport e solidarietà. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform