direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

I cinque referendum sulla giustizia non raggiungono il quorum : il dati sulla partecipazione e sul voto dei nostri connazionali all’estero

ITALIANI ALL’ESTERO

 

ROMA – Dopo la tornata elettorale di domenica i cinque referendum sulla giustizia, per cui votavano anche gli italiani all’estero, non hanno raggiunto il quorum necessario e si sono fermati al  20 ,94% dei votanti. Nonostante il nulla di fatto per il raggiungimento degli obbiettivi del referendum abbiamo cercato di inquadrare per grandi linee quanto è avvenuto all’estero. Secondo gli ultimi dati non definitivi del Ministero dell’Interno hanno espresso il voto per i referendum circa 16 % dei connazionali all’estero aventi diritto. Un dato, quello sull’affluenza, che varia leggermente a seconda dei quesiti referendari. Il dato più alto di partecipazione si è comunque registrato nella ripartizione America Meridionale.

Per quanto riguarda il quesito sull’incandidabilità dopo condanna hanno votato il 16,03% dei connazionali aventi diritto . Il 14,39% nella ripartizione Africa Asia Oceania Antartide; il 22,31% in America Meridionale; l’11,79% in America Settentrionale e Centrale; il 13,08% in Europa. Con 397.678 voti (58,44 %) hanno prevalso i NO. I SI  sono stati 282.825  pari al (41,56 %).

Per il referendum sulla Limitazione delle misure cautelari hanno votato il 16,02%. Hanno espresso il loro suffragio il 14,35% nella ripartizione Africa Asia Oceania Antartide; il 22,20 % in America Meridionale; il 12,03% in America Settentrionale e Centrale e il 13,09% in Europa. Anche in questo referendum hanno prevalso i NO con 369.228 voti (54,46 %) rispetto ai SI  308.810 voti (45,54 %). Netta affermazione dei SI invece per la consultazione sulla Separazione delle funzioni dei magistrati che, con 430.201 voti ottengono il 63,53 %. Ai NO 246.933 voti (36,47 %). Per questo referendum hanno votato il 15,92% degli aventi diritto all’estero. 14,41%  in Africa Asia Oceania Antartide; il 22,23% in America Meridionale; il 12,02% in America Settentrionale e Centrale;  12,41% in Europa.  Vince il SI (422.025 voti – 62,71 %) anche per il quesito sui Membri laici dei consigli giudiziari. Il NO ottiene 250.972 voti (37,29 %). Per il quesito hanno votato il 15,85% dei connazionali aventi diritto . Nelle varie ripartizioni si sono espressi il 14,28% (Africa Asia Oceania Antartide); il 22,13% (America Meridionale); l’11,98% (America Settentrionale e Centrale);  il 12,37% (Europa).  Altra affermazione del SI (406.769 voti – 60,10 %) per il referendum sull’Elezione dei componenti togati del CSM. . Il No si ferma al 39,90 %(270.022 voti). Su questo quesito si sono espressi il 15,92 degli aventi diritto all’estero. Il 14,35% per la ripartizione Africa Asia Oceania Antartide; il 22,26% per l’America Meridionale; il 12,02% per America Settentrionale e Centrale e il 12,38% per l’Europa. (Inform)

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform