direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Guglielmo Picchi (FI) sulla ratifica della Convenzione Onu sulla protezione delle persone dalle sparizioni forzate

CAMERA DEI DEPUTATI

 

 

ROMA – Nella discussione nell’Aula di Montecitorio sulla ratifica ed esecuzione da parte italiana della Convenzione internazionale per la protezione di tutte le persone dalle sparizioni forzate, adottata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 20 dicembre 2006, è intervenuto anche il deputato Guglielmo Picchi di Forza Italia, eletto all’estero nella ripartizione Europa.

Dopo aver osservato che le sparizioni forzate sono una delle più gravi violazioni dei diritti umani e che l’Italia è sempre stata in prima fila, come dimostra l’attenzione e il contributo al fine di arrivare alla redazione di questa Convenzione, Picchi ha rilevato come il nostro Paese abbia mostrato però una grande lentezza nel ratificarla: La convenzione è entrata in vigore nel 2010 con la ventesima ratifica: noi arriviamo con cinque anni di ritardo e più volte siamo stati richiamati in sede ONU. Finalmente ci siamo e risolviamo molte problematiche.

Picchi ha poi ricordato che la Convenzione era partita da quanto avvenuto negli anni Settanta in Argentina con la tragedia dei desaparecidos e che nel 2014 le sparizioni forzate sono state oltre duecento, da almeno ventuno Paesi. Questo dimostra quanto sia attuale la necessità di affrontare con una Convenzione ONU questo problema e – ha concluso – “credo che l’Italia, finalmente, dopo tanto lavoro, possa approvare la Convenzione ed evitare di essere nuovamente richiamata dopo l’ampio e proficuo lavoro che era stato svolto in sede di Nazioni Unite”. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform