direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Governo, Garavini (IV): “Grazie presidente Draghi, una chiara sottolineatura della linea europeista e atlantista del nostro Paese”

ELETTI CIRCOSCRIZIONE ESTERO

La Vicecapogruppo vicaria intervenendo in discussione generale per il voto di fiducia

ROMA – “Fiducia, ottimismo, coraggio, dedizione. Li abbiamo sentiti nelle parole del presidente Draghi. E noi di Italia Viva siamo convinti che sia la persona migliore per affrontare questa crisi. Possiamo essere ottimisti, grazie a un programma che mette al centro dell’agenda di governo molti dei punti che noi stessi, come IV, abbiamo portato avanti da tempo”. Lo ha dichiarato la Senatrice Laura Garavini, Vicecapogruppo vicaria Italia Viva-Psi, intervenendo in discussione generale per il voto di fiducia al governo Draghi. “Bene – continua la senatrice eletta nella ripartizione Europa – che si parta dalla necessità di investire sulle nuove generazioni, per invertire la rotta che ha portato all’estero tanti nostri giovani promettenti. Importante poi l’impegno per aumentare la presenza femminile non solo nel lavoro ma anche ai ruoli apicali. Servono importanti interventi per fare ripartire la crescita, con particolare attenzione al Sud. E alle grandi opere. Ci sono oltre 100 miliardi di risorse pubbliche già stanziate da anni che vanno sbloccate, rimettendo in moto i cantieri. Come chiediamo di fare da tempo”.

“Bene il percorso espresso dal Presidente in politica estera. Con una chiara sottolineatura della linea europeista e atlantista del nostro paese. Grande attenzione al Mediterraneo. Preoccupazione per le tensioni intorno alla Cina. E determinazione nel dialogare con Paesi come la Russia e la Turchia senza sottovalutare la lesione dei diritti umani. Il quadro è tracciato con precisione. Ed è estremamente condivisibile. Siamo certi che il nostro paese saprà realizzare una transizione ambiziosa. Da paese per certi versi ancora retrogrado a paese capofila in Europa, dal punto di vista economico, politico, sociale e culturale”, ha concluso Garavini. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform