direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Gli Allievi della Scuola Navale Militare “Francesco Morosini” protagonisti alle Finali Nazionali del Parlamento Europeo Giovani

MARINA MILITARE

Cinque allievi sono stati scelti in seguito al superamento di una preselezione nazionale basata sulla produzione di un “resolutionpaper”

VENEZIA – Tra il 4 e il 7 Febbraio, cinque allievi appartenenti al terzo corso “Cerberus” della Scuola Navale Militare “Francesco Morosini” hanno partecipato alla prima sessione digitale dell’European Youth Parliament (EYP).I cinque allievi sono stati scelti in seguito al superamento di una preselezione nazionale basata sulla produzione di un “resolutionpaper”, ovvero un documento formale in lingua inglese (a similitudine dell’effettiva procedura in vigore presso il Parlamento Europeo) con il quale viene simulato il lavoro di una commissione parlamentare europea. L’evento, che originariamente si sarebbe dovuto svolgere a Sassari nel Marzo 2020, è stato rimodulato a distanza, a causa dell’emergenza sanitaria in corso.

Si è trattato dunque della prima sessione online, ribattezzata DigItaly.I lavori sono iniziati con una prima giornata focalizzata sul team building, al fine di avvicinare virtualmente i delegati, al di là dei confini delle proprie case: il tema centrale della sessione è stato infatti “Bridging the divides”. I due giorni successivi i singoli comitati si sono riuniti dalle prime ore del mattino fino al tardo pomeriggio, per analizzare e sviluppare il proprio topic, al fine di produrre una più completa e approfondita risoluzione dello stesso.Il quarto e ultimo giorno, domenica 7 Febbraio, si è tenuta la General Assembly, finalizzata a esporre, discutere e mettere ai voti le diverse risoluzioni proposte dai comitati, simulando le formalità procedurali e istituzionali. Lo EYP è uno dei progetti a carattere internazionale a cui aderisce la Scuola Navale Militare “F. Morosini” per arricchire il livello dell’offerta formativa degli Allievi. È ormai da diversi anni infatti che la Scuola, aderendo al progetto dell’EYP, riesce a far approdare alcuni suoi Allievi alle finali nazionali ed internazionali.

“È stata un’esperienza fantastica e inaspettatamente coinvolgente: gli argomenti trattati e il confronto con gli altri ragazzi mi hanno permesso di ampliare la mia visione su molte tematiche attuali, analizzando nel profondo i problemi della realtà che viviamo’’ queste le impressioni dell’Allieva Costanza Emanuele.Nel complesso l’esperienza ha rappresentato uno stimolante momento di crescita e confronto sia per lo sviluppo delle capacità comunicative in lingua inglese, che per l’opportunità di ascoltare e riflettere su tematiche quotidiane, al di fuori dell’ordinario.”Dopo quest’esperienza sento ancora di più di appartenere a una grande famiglia e a chi mi chiederà dov’è questa famiglia, risponderò: «somewhere in Europe»: questo il commento dell’Allieva Giada Chessa, a dimostrazione del grande impatto emotivo e del significativo ampliamento culturale e formativo che un evento come questo può portare nella crescita dei giovani partecipanti. (Francesco Votano/Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform