direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Giorno della Solidarietà Molisana nel Mondo, “forte apprezzamento” dell’assessore Petraroia per l’iniziativa del Comitato organizzatore

ITALIANI ALL’ESTERO

 

CAMPOBASSO – “Desidero esprimere un forte apprezzamento istituzionale per l’iniziativa del Comitato Organizzatore del “Giorno della Solidarietà Molisana nel Mondo” che il 6 dicembre scorso, nella Cappella di Villa Itatì nel comune di Quilmes in Argentina ha consegnato tre macchine piene di vestiti, mobili e altro ai bisognosi della favela in cui ha operato Padre Giuseppe Tedeschi” .Così l’assessore regionale ai Molisani nel mondo Michele Petraroia in una lettera indirizzata qualche giorno fa al Comitato.

Petraroia prosegue sottolineando che “dopo aver aperto a Lomas de Zamora, in provincia di Buenos Aires, la Biblioteca Popolare Molisana “Padre Giuseppe Tedeschi” il 7 dicembre del 2014, avete voluto dimostrare ancora una volta l’attaccamento e il legame sempre forte con la vostra terra d’origine e la forza dei valori di giustizia sociale e di fraternità di Padre Tedeschi e dei molisani. Nella cappella, ancora oggi guidata dai salesiani, che fu il centro dell’attività pastorale di Padre José grazie a voi e alla vostra opera si è rinnovato il patto di solidarietà che egli aveva con i suoi baraccati”. “È bello – scrive Petraroia – che rappresentanti del Comitato organizzatore provenienti da diversi paesi molisani abbiano avuto modo di partecipare e di intervenire durante la funzione religiosa per portare ognuno il proprio contributo umano e la scelta di farlo nella data che il Consiglio dei Molisani nel Mondo del 4 luglio 2014 ha decretato come “Giornata dell’Emigrazione Molisana nel Mondo” e che su proposta dei consultori dell’Argentina è stata intitolata proprio al sacerdote di origine molisana, è particolarmente significativa perché rinsalda il legame che lega tutti i molisani nei comuni valori di solidarietà, giustizia sociale e attenzione verso i più deboli”.

La lettera prosegue : “Durante la celebrazione della funzione religiosa, che ha preceduto la cerimonia della Giornata dell’Emigrazione Molisana nel Mondo, svoltasi a Jelsi, paese natale di Padre Tedeschi, è stata promossa una raccolta a favore sia dei corregionali che vivono in Venezuela, schiacciati dalla grave crisi che ha colpito la nazione, sia a favore degli orfanotrofi del Camerun in cui opera dal 1968 una suora di Cercemaggiore, Suor Filomena Zappone dell’Opera Mater Orphanorum.

La legge n.12 del 30 giugno 2015, oltre a istituire la Giornata dell’emigrazione Molisana nel Mondo e a prevedere riconoscimenti a favore di coloro che si sono distinti in campi lavorativi, culturali, sociali, artistici e sportivi onorando l’immagine del Molise, promuove i progetti tesi a rinsaldare i legami tra i molisani nel mondo e la propria terra d’origine anche per permettere alle nuove generazioni di riscoprire il valore della propria identità, prevede iniziative di carattere socio-assistenziale a favore di famiglie di molisani all’estero in condizioni di indigenza, sostiene e promuove la formazione di reti di contatto tra le associazioni, le federazioni, le comunità, i singoli cittadini e la Regione Molise, ha dato nuovo slancio e nuovo vigore ai rapporti tra la nostra regione e i tantissimi corregionali sparsi nel mondo. Grazie a questo nuovo vigore e alla rinnovata attività dell’associazionismo sarà possibile continuare a lavorare per tenere sempre alto il nome del nostro amato Molise. Perciò il mio ringraziamento oggi va a tutto il Comitato Organizzatore del “Giorno della Solidarietà Molisana nel Mondo” per quanto ha fatto e continuerà a fare in futuro con l’auspicio di un sempre maggiore coinvolgimento delle associazioni dei molisani in Argentina” conclude l’assessore Michele Petraroia che in finale di lettera porge i migliore auguri per le Festività. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform