direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Giornata mondiale del migrante e del rifugiato, Mci Barcellona:  celebrazione alla Sagrada Familia

MISSIONI CATTOLICHE ITALIANE

 

BARCELLONA – Partecipare alla Messa alla Sagrada Familia è sempre una speciale esperienza di vita spirituale, per la tanta luce e bellezza che invitano ad elevarsi verso il Signore. Mercoledì 21 settembre lo è stato anche di più. Le comunità cattoliche di tutti i continenti e presenti a Barcellona, si sono incontrate per celebrare la giornata mondiale del migrante e del rifugiato. Un evento organizzato dall’associazione ‘Caminem junts en la diversidad’ a cui alcuni rappresentanti della nostra comunità hanno partecipato.  Un’esperienza di chiesa davvero cattolica.  Una intensa preghiera comune per la pace che è stata invocata per l’Ucraina e per i tanti paesi che vivono questo flagello. La Messa è stata seguita da un concerto di cori ucrainici che hanno commosso con i loro malinconici e orgogliosi canti. (Mci Barcellona-Migrantes Online/Inform)

ASSOCIAZIONI 

Germania, XIV Congresso Acli Baviera

KEMPTEN – “Le ACLI si auspicano un posto per tutti” il Motto del XIV Congresso delle  ACLI Baviera, celebratosi  Sabato 24 Settembre 2022,  nei locali della Missione Cattolica Italiana di Kempten, sita nella Lessingstr. 37.  Tema ampiamente ripreso e commentato dalle più svariate angolazioni negli interventi succedutisi durante la giornata.

I lavori – come da  programma – iniziati alle 10:00 e diretti magistralmente dal Presidente Emerito delle ACLI Baviera, Cav. Giuseppe Rende, eletto per acclamzione e giunto come Delegato a Kempten insieme con il Signor Mauro Sansone, anch’egli del Circolo ACLI di Karlsfeld – sono terminati poco dopo le 15:30, con la proclamazione dei 12 Consiglieri Regionali e dei 29 Delegati al XIII Congresso delle ACLI Germania, che avrà luogo il 26 Novembre 2022 nei locali della Missione Cattolica Italiana di Augsburg.

Ad accogliere al loro arrivo i Congressisti c’erano: il Presidente delle ACLI Baviera, e del Circolo di Kaufbeuren-Marktoberdorf, Comm. Carmine Macaluso, il Vicepresidente Vicario delle ACLI Baviera, nonché Presidente del  Circolo di Kempten, Dr. Fernando A. Grasso, che ha distribuito le cartelline  con il programma ai Delegati,  la Vicepresidente delle ACLI Baviera, Ins. Patrizia Mariotti, il Presidente del Circolo di Augsburg, Signor Francesco Del Libano, la Segretaria della Missione e del Circolo ACLI di Kempten, Signora Giuseppina Baiano-Polverino e la Signora Gisella Trovato del Consiglio Pastorale della MCI di Kempten.

E – non da ultimo – gli intervenuti sono stati accolti  dal Padrone di casa, Padre Bruno Zuchowski, Rettore delle Missioni Cattoliche Italiane di Augsburg e Kempten e  – da anni – Consigliere Spirituale delle ACLI Baviera e dei Circoli ACLI di Augbsurg e Kempten. 

Le Signore Baiano-Polverino e Trovato – che hanno curato in modo magistrale  la magnifica preparazione della sala – hanno accolto, da parte loro, gli ospiti anche con  caffè espresso, caffè tedesco, tè, bevande di vario tipo e gustosi biscottini.

I lavori del Congresso sono iniziati subito dopo la Preghiera d’apertura  diretta dal Dr. Bruno Zuchowski. C’è stato poi un breve intervento del Presidente del Circolo locale, Dr. Fernando Grasso, che, dopo aver porto il suo caloroso saluto ai Delegati venuti da Kaufbeuren, Augsburg, Karlsfeld e quelli del Circolo di Kempten, ha dato alcune informazioni supplementari sullo svolgimento della giornata, illustrato nel programma distribuito precedentemente.

È stata quindi la volta degli interventi del Presidente Rende, che ha fatto un breve excursus sulla vita di oltre mezzo secolo delle ACLI in Baviera, non mancando di narrare anche alcune esperienze vissute nei primi anni di emigrazione in Baviera, delle difficoltà  e della solidarietà incontrate in tutti questi anni, con l’auspicio che certi servizi – in primis quelli legati p. es. all’ottenimento di passaporti – possano essere assunti dalle Amministrazioni Comunali locali; anche in prospettiva  di un auspicabile passaporto europeo. E concludendo con l’auspicio che possano entrare nel Movimento giovani forze, che siano in grado di  rinvigorirlo e accrescerlo, dato il sensibile e continuo calo delle adesioni alle ACLI. Giovani leve  – come in diverse famiglie di connazionali e di altre etnie, che – aiutate anche dalle Autorità – hanno raggiunto nella vita traguardi ragguardevoli, negli studi e nel lavoro; come, p. es. nella sua famiglia, in cui una delle figlie ricopre l’incarico di Assessore Comunale. Il Presidente Rende non ha mancato infine di spendere alcune considerazioni sull’attuale invasione dell’Ucraina e sulle atrocità delle guerre, delle lotte fratricide, chiedendo in una sua poesia letta in assemblea: “Oh Padreterno, ascolta questa voce, fa sì che questo Tuo creato trovi pace”.

Prendendo spunto dalle ultime considerazioni del Presidente  Rende, il Presidente Macaluso, nel suo corposo e articolato discorso,  ha esposto – cifre alla mano – la notevole decrescita del numero dei soci nei circoli – legati p.  es. all’interruzione di certi servizi (Augsburg), ma anche ad altri motivi di diversa natura. Ha parlato anche delle nuove prospettive e sfide con cui le ACLI Baviera dovranno confrontarsi in futuro, spaziando dalle politiche sociali, ai processi d’integrazione delle Comunità  italiane in Germania; dalle problematiche scolastiche e di mantenimento delle culture d’origine, alla partecipazione politica; dal rilancio del tesseramento delle ACLI, ai servizi consolari. Non ha mancato anche di parlare di alcune realtà sorte in vari circoli, come il gruppo teatrale a Kempten o il Folk-Acli di Kaufbeuren o del Gruppo Sportivo… Parlando poi del Movimento si è aupicato una più equa suddivisione delle quote del tesseramento tra i Circoli, le ACLI Regionali e le ACLI Germania. Richiesta da lui ripresa al momento della presentazione delle Mozioni e che ripresenterà in occasione del XIII Congresso delle ACLI Germania. Richiesta approvata all’unanimità dai Congressisti.

Macaluso ha toccato anche diversi altri scottanti argomenti, non dimenticando il suo più vivo auspicio  –  unitamente a quello delle ACLI  – affinché da parte del nuovo Parlamento e dal nuovo Governo, successivamente alle elezioni del 25 Settembre, sorgano più solidarietà e attenzione nei confronti dei cittadini e delle aziende, specie in questo periodo che – oltre ai problemi legati alla pandemia – incombono quelli dell’invasione dell’Ucraina da parte della Federazione Russa che –  oltre a mettere in crisi la Russia  –  ha messo in ginocchio l’Occidente.

Prendendo poi la parola il Presidente Del Libano, parlando della situazione di Augsburg, ha lamentato le difficoltà a cui vanno incontro i numerosi connazionali di Augsburg dopo la chiusura della sede di Patronato locale a causa del ridimensionamento delle presenze dell’Ente in Germania. E anche delle difficoltà legate alle domande rivolte all’Amministrazione per l’ottenimento dei documenti, specie da parte di coloro che non possiedono lo Spid e hanno poca dimestichezza con Internet.

Prendendo spunto dall’esposizione del Presidente Del Libano, il collega Grasso, che, a Kempten e dintorni ricopre anche il ruolo di Corrispondente Consolare, ha comunicato che,  nei suoi incontri settimanali con i Connazionali nel suo ufficio multifunzionale, che funge anche da punto di riferimento mensile per il Patronato di Monaco, ha risolto, in parte, il problema, mettendo a disposizione il modernissimo computer e i suoi consigli per i meno esperti, che, comunque, riceveranno le comunicazioni da parte del Consolato ai propri indirizzi e-mail. In ogni caso, da quanto dichiarato recentemente dall’attuale Console Generale di Monaco di Baviera in un’intervista, i connazionali ultrasettantenni saranno facilitati nelle procedure.

Infine Grasso, che cura –  da molti anni – l’immagine delle ACLI Baviera nelle pagine del sito:   www.aclibaviera.altervista.org, e in numerosi altri siti, da lui amministrati, non ha mancato di invitare inoltre i vari circoli presenti a tenersi a più stretto contatto tra di loro, come già fatto dagli altri oratori negli interventi precedenti, chiedendo ai presenti di inviargli  tutte le notizie riguardanti le loro attività. Notizie che potranno essere utili per spunti ed idee da realizzare in comune.

Anche il Delegato di Kempten, Rag. Paolo Franco ha parlato di alcune sue esperienze legate all’ottenimento dello Spid e del valido e fondamentale aiuto fornitogli dalle ACLI di Padova.

Un po’ prima delle 13:00 c’è stata quindi l’insediamento della Commissione Verifica Poteri  e  della Commissione Mozioni. Quindi i presenti sono stati invitati a presentare le proprie candidature per il ruolo di Consiglieri Regionali ed è stato comunicato che i Delegati Regionali presenti ricopriranno lo stesso incarico anche in occasione del Congresso delle ACLI Germania, con eventuali, necessarie integrazioni o cambiamenti che – per forza di cose –  avverranno nei prossimi due mesi.

È seguito quindi un abbondante e gustosissimo buffet approntato dal noto Ristorante da Tony di Kempten, accompagnato da appetitosi tranci di pizza giunti da un altro locale e… da sfiziosi cubetti di pecorino randazzese, che più sfiziosi non si può; formaggio offerto da una delegata. Encomiabile il cordialissimo servizio  offerto anche in questo momento della giornata dalle Signore Baiano-Polverino e Trovato e gustosissimo il buffet offerto che ha lasciato completamente soddisfatti e convenientemente ritemprati gli intervenuti, che – carichi di nuove energie – sono stati immediatamente pronti ad affrontare le successive fasi dei lavori.

Lavori che sono proseguiti con l’appassionata esposizione da parte di Macaluso e la completa approvazione della Mozione del Congresso, di cui sopra, da parte dei convenuti, che  subito dopo  hanno voluto eleggere in modo palese – per decisione unanime – i 12 Consiglieri Regionali (foto 20), e confermare i 29  Delegati (foto 19) al Congresso Federale , che avrà luogo – come detto sopra –  il 26 Novembre ad Augsburg.

Tra Congressisti (foto 19) non ancora nominati ricordiamo: le Signore: Gisella Brasseler-Lain (KF), Barbara Eberle (KF); Ursula Macaluso (KF); Enza Lombardo in Grasso (KE), Concetta Susanne Sapienza (KE); il Dr. André Brasseler  (KF); i Signori: Pasquale Bibbò (KF); Marando Lorenzo (KF); Metrangolo Mario (KF); Riccobono Luca  (KF); Eberle Alfred  (KF); Caporale Giuseppe (KE).

Al termine dei lavori del Congresso ha avuto luogo la prima riunione del Consiglio delle ACLI Baviera appena eletto e –  con voto palese, deciso all’unanimità dai Consiglieri (foto 20) –  sono risultati eletti (foto 21):  Presidente: Comm. Carmine Macaluso (KF); Vicepresidente Vicario: Dr. Fernando Grasso (KE); Segretario Organizzativo: Ins. Patrizia Mariotti (A); Segretario per le Risorse: Barbara Eberle (KF)

Consigliere di Presidenza: Mauro Sansone (Karlsfeld)

Il Consiglio si è sciolto alle 16:30 circa. (Fernando A. Grasso/Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform