direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Giancarlo Perego: Favorire il passaggio da “Mare nostrum” a Frontex trasformata in operazione umanitaria nel Mediterraneo

FONDAZIONE MIGRANTES

 

ROMA  – Mare nostrum” è stata la più imponente operazione militare umanitaria nel Mediterraneo dell’Italia, di fronte alla drammatica situazione di migliaia di persone in fuga, soprattutto dalla Siria e dall’Eritrea. Di fatto “Mare Nostrum” ha costituito nel Mediterraneo una sorta di canale umanitario, che ha ridotto al minimo la morte di persone nel Mediterraneo. Se L’Europa farà propria questa operazione umanitaria, rafforzandola ulteriormente con il coinvolgimento di altri Stati, favorendo il passaggio da Mare nostrum a Frontex e trasformando Frontex da strumento di controllo dei confini europei a una europea operazione umanitaria nel Mediterraneo, allora l’Italia avrà raggiunto il suo scopo di  coinvolgere l’Europa. Diversamente piangeremo ancora molte morti nel Mediterraneo. Questo coinvolgimento europeo sarà tanto più possibile quanto più l’Italia sarà credibile nella propria azione di tutela di chi chiede una protezione internazionale, arrivando finalmente a una organizzazione strutturata e permanente di prima e seconda accoglienza dei richiedenti asilo sul territorio nazionale. L’instabilità internazionale di mondi a noi vicini (Africa, Medio Oriente, Ucraina…) rende necessaria e non più procrastinabile una diretta azione europea: perchè la pace sia ricercata, la cooperazione allo sviluppo non solo annunciata, la protezione internazionale allargata. Le migrazioni forzate sono in aumento e chiedono più strumenti di protezione internazionale. 
(Mons. Giancarlo Perego*/Inform)

*Direttore generale della Fondazione Migrantes

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform