direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Fisc: valorizzare la delegazione dei giornali cattolici in lingua italiana editi all’estero

STAMPA ITALIANA ALL’ESTERO

ROMA – “Cruciale” per la Fisc (Federazione italiana settimanali diocesani) è “valorizzare la delegazione estera”. Lo scrivono alcuni componenti del Consiglio Nazionale della Federazione sul quotidiano “Avvenire”. I giornali italiani radicati in altri Paesi, per lo più in Europa – si legge nel giorno in cui la Fisc apre la XIX assemblea elettiva a Roma – sono “la frontiera, non solo geografica, della Federazione. Garantiscono la possibilità di sperimentare forme comunicative diocesane in contesti in cui il grado di secolarizzazione è più avanzato rispetto a quello italiano. Va dato un orizzonte europeo e a tal proposito è fondamentale che la Fisc inizi a partecipare ai bandi di euro-progettazione”. Lo segnala Migrantes online.

Alla Federazione aderiscono sette periodici: tra questi due settimanali editi in Svizzera e Romania, un mensile in Germania-Scandinavia e uno in Lussemburgo, un giornale online, un trimestrale che copre l’area Francia-Belgio-Lussemburgo e il mensile della Fondazione Migrantes.  Anche questi sono “presidi di libertà”  a servizio dell’Italia che vive all’estero, dice il loro delegato nella Federazione Raffaele Iaria:  un impegno questo che sarà ribadito in Assemblea a per sottolineare che anche quest giornali , insieme a tutte i 183 che aderiscono alla Federazione, “raccontano la vita di tanti italiani che per varie ragioni risiedono fuori dai nostri confini nazionali”. Lo scorso anno hanno registrato la loro residenza fuori dei confini nazionali per espatrio 128.583 italiani, ha detto lo scorso mese di ottobre la Fondazione Migrantes nel Rapporto Italiani nel Mondo. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform