direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Festa dell’Arma dei Carabinieri: il messaggio del Ministro della Difesa Guerini

ISTITUZIONI

 

ROMA – “Le sue innate capacità di adattarsi ai tempi, pur rimanendo salda nelle sue tradizioni secolari, e di rispondere ai bisogni primari dei cittadini e agli interessi vitali della collettività, hanno reso l’Arma un simbolo culturale e istituzionale al servizio del Paese. Questo è il motivo principale dell’affetto che gli italiani da sempre Le riservano”.

Così il Ministro della Difesa Lorenzo Guerini nel messaggio di auguri alle donne e agli uomini dell’Arma dei Carabinieri, in occasione del 208° anniversario di fondazione della “Benemerita”.

“L’Arma, con l’eroismo dei suoi militari, è stata – ha ricordato il Ministro – tra gli attori protagonisti del percorso risorgimentale sino all’Unità d’Italia, contribuendo poi in modo determinante all’evoluzione della società moderna, al passo con le sue trasformazioni”.

“Nei giorni scorsi – ha proseguito – , mentre ci avvicinavamo alla celebrazione della ricorrenza della Festa dell’Arma, pensando a ciò che sono i Carabinieri per l’identità nazionale, ho provato a immaginare cosa sarebbe l’Italia senza la “Benemerita”.

Mi sono chiesto: come sarebbe la geografia italiana senza il reticolo di Stazioni e Tenenze distribuite su tutto il territorio, dalle grandi città fino al più piccolo dei borghi?

E quale sarebbe l’impatto sulla sicurezza pubblica, sulla prevenzione e la repressione dei reati, sulle attività di pubblica utilità, sulla prossimità delle Istituzioni ai cittadini, in una realtà composta da quasi 8000 comuni?

E ancora, quale sarebbe l’immagine dell’Italia e delle sue Forze armate senza l’incessante opera dell’Arma a protezione della sicurezza e della stabilità internazionale?

Forse, senza l’Arma dei Carabinieri ci saremmo trovati in un Paese diverso, con una popolazione più distante dalle Istituzioni, certamente meno coesa e con un minor senso di appartenenza. Ricordatevi sempre chi siete e cosa rappresentate.

Siate sempre all’altezza, con orgoglio e con coraggio, della vostra gloriosa storia e delle aspettative riposte in Voi dal popolo che servite e che Vi ama. Viva l’Arma dei Carabinieri! Viva le Forze Armate! Viva l’Italia!”, ha concluso il Ministro della Difesa. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform