direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Federscherma e Ministero degli Esteri insieme nel progetto “La bellezza in un gesto”. Doppio evento il 5 maggio ad Hammamet e Madrid

FARNESINA

 

ROMALa Federazione Italiana Scherma, nell’ambito del Protocollo d’Intesa stipulato con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, sarà protagonista il prossimo giovedì 5 maggio di un doppio importante appuntamento ad Hammamet e Madrid, sedi delle prove di Coppa del Mondo – rispettivamente – di sciabola femminile e maschile.

Due incontri di grande importanza e prestigio, organizzati grazie alle Ambasciate d’Italia in Tunisia e Spagna, nel solco della consolidata valorizzazione del binomio Diplomazia e Sport, attraverso cui il MAECI ha avviato una collaborazione con la Federscherma racchiusa nel Progetto “La Bellezza in un gesto”, che si svolgerà in vari Paesi.

Si tratta di un’iniziativa di promozione integrata, tesa a valorizzare l’immagine dell’Italia attraverso la scherma, promuovendone i valori etici e sociali, e a sostenere la dimensione commerciale ed export del “made in Italy”, in particolare nei settori abbigliamento e attrezzature sportive, alimentare, medica, così come il turismo. Il progetto rappresenta il tassello di un’articolata collaborazione tra la Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese del MAECI, il Dipartimento dello Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri e il CONI.

Le donne protagoniste in pedana e fuori” ad Hammamet e “La scherma tra corretti stili di vita e valori” a Madrid sono i titoli dei due incontri, entrambi arricchiti da suggestive mostre fotografiche che offriranno una narrazione, in immagini iconiche, della scherma italiana in giro per il mondo.

IL SEMINARIO E LA MOSTRA DI HAMMAMET

In occasione della prova di Coppa del Mondo di sciabola femminile, che si svolgerà dal 6 all’8 maggio a Yasmine Hammamet, la Federazione Italiana Scherma e l’Ambasciata d’Italia a Tunisi organizzano un Seminario intitolato “Le donne protagoniste in pedana e fuori”. Il convegno avrà luogo giovedì 5 maggio, alle ore 17, presso il “Medina Conference & Expo center” di Hammamet, nella stessa location che ospiterà le gare del circuito iridato delle sciabolatrici.

Il dibattito si concentrerà sulla centralità della figura femminile in una disciplina come la scherma che solo stereotipi ormai superati potevano immaginare come prevalentemente maschile e la Federazione Italiana Scherma è l’autentica testimonianza di uno sport in cui le donne hanno acquisito una centralità totale.

Interverranno rappresentanti del Ministro dello Sport del Governo tunisino, l’Ambasciatore d’Italia a Tunisi, Lorenzo Fanara, vertici della Federazione Tunisina di Scherma, il Presidente della Federazione Italiana Scherma, Paolo Azzi, una schermitrice della Nazionale della Tunisia e la sciabolatrice azzurra Irene Vecchi. Sarà presente anche la Delegazione italiana della Nazionale di sciabola femminile che prenderà parte alle gare di Hammamet.

Nell’occasione verrà inaugurata la mostra fotografica realizzata con alcuni tra i più suggestivi scatti di Augusto Bizzi, fotografo che attraverso le sue immagini ha raccontato più d’ogni altro il fascino della scherma in Italia e nel mondo.

IL SEMINARIO E LA MOSTRA DI MADRID

Nella stessa giornata di giovedì 5 maggio, dalle ore 18, presso il Palazzo della Cancelleria Consolare dell’Ambasciata di Madrid, si terrà invece il seminario dal titolo “La scherma tra corretti stili di vita e valori”, centrato sulla “vita da atleta”, che va oltre l’impegno e i successi in pedana, raccontando quanto e come lo sport accompagni il percorso di crescita umana dei suoi praticanti, dalla sfera comportamentale alla sana alimentazione, con un particolare approfondimento sul tema della Dieta Mediterranea, altro importante anello di congiunzione tra Italia e Spagna.

Alla presenza di tutta la Delegazione della Nazionale di sciabola maschile italiana guidata dal CT Nicola Zanotti, che parteciperà alla prova di Coppa del Mondo in programma nel weekend a Madrid, e dell’ex sciabolatore azzurro Luigi Miracco, che ha curato il Protocollo tra la Federscherma e il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, dopo i saluti dell’Ambasciatore d’Italia a Madrid, Riccardo Guariglia, del Presidente della Federazione Spagnola di Scherma, José L. Abajo Gómez, e del Presidente Onorario della Federazione Italiana Scherma, Giorgio Scarso, saranno relatori del convegno il Commissario tecnico Nicola Zanotti, il Medico federale ed esperto di alimentazione Luca Pulcini, che relazionerà su Dieta Mediterranea e sui corretti stili di vita, nonché lo sciabolatore azzurro Luca Curatoli.

Tra gli inviati anche gli Ambasciatori e rappresentati diplomatici in Spagna di diversi Paesi, a testimoniare il respiro internazionale e il senso di profonda condivisione dell’iniziativa.

Anche a Madrid l’incontro sarà impreziosito da una mostra fotografica contenente alcuni scatti spettacolari del fotografo Augusto Bizzi, dal titolo “Pronti … a voi!” (che riprende la formula di rito utilizzata dagli arbitri di gara prima dell’inizio di un duello), arricchita da alcune immagini realizzate dal suo collega spagnolo Nacho Casares, ex schermidore e fotografo ufficiale del Comitato Olimpico Spagnolo.

La partecipazione della FIS in Spagna si concluderà il giorno dopo la fine delle gare di Coppa del Mondo: lunedì 9 maggio, infatti, un gruppo di atleti della Nazionale di sciabola maschile, guidati dal capitano Luigi Samele, andranno a fare visita agli studenti della Scuola italiana di Madrid. In quell’occasione ai rappresentanti della Federscherma verranno consegnati dei disegni realizzati dagli alunni a tema scherma, prodotti di un contest creativo promosso all’interno dell’istituto. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform