direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Farnesina per le Imprese: il Direttore Generale Angeloni parla del “Voucher D-TEM”, il progetto del Maeci per le micro e medie imprese impegnate nell’e-commerce

FARNESINA

Il podcast realizzato dal Maeci in collaborazione con l’Agenzia Ansa

 

ROMA – Si torna a parlare del “Voucher TEM Digitali”, una misura varata dalla Farnesina, in collaborazione con Invitalia, a favore delle micro e piccole imprese manifatturiere per ottenere consulenze specializzate prestate da manager esperti in mercati internazionali. Si tratta dei D-TEM, i Temporary Export Manager con competenze digitali. A parlarne a “Voci dalla Farnesina”, il podcast  realizzato dal Maeci in collaborazione con l’Agenzia Ansa, è Lorenzo Angeloni, Direttore Generale per la Promozione del Sistema Paese del Maeci. “Nel 2020 il commercio digitale è cresciuto di oltre il 25% e quest’anno è prevista un’ulteriore crescita del 15%, pertanto le nostre aziende devono farsi trovare pronte”, ha spiegato Angeloni parlando di questo progetto lanciato il 9 marzo scorso cui hanno aderito circa 2mila imprese: sono ancora disponibili circa 200 voucher fino ad esaurimento totale delle risorse che ammontano a 50 milioni di euro. Possono accedervi le aziende manifatturiere fino a 50 dipendenti o 10 milioni di fatturato: il contributo è di 20mila euro per una spesa complessiva di almeno 30mila euro quale retribuzione per la durata di un anno della figura professionale del Temporary Export Manager. Lo scopo è quello di consentire alle aziende di migliorare la logistica e aprirsi al meglio ai mercati di e-commerce. Il personale selezionabile come D-TEM deve essere scelto all’interno di un elenco di 350 nominativi predisposto dal Ministero degli Esteri. Sarà consentito il pagamento di un acconto di 10mila euro già entro la fine di quest’anno per venire incontro alle esigenze di liquidità delle piccole e medie imprese. La strategia è parte del piano conosciuto come Patto per l’Export. Si ricordano anche il bonus per i servizi digitali delle imprese e il corso online per l’internazionalizzazione. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform