direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Estate 2020: è partita la campagna antincendi boschivi

INTERNO

Dal 15 giugno dispiegata la forza aerea del Corpo nazionale dei Vigili del fuoco

ROMA – Parte la campagna antincendi boschivi, che per la stagione estiva 2020 potrà contare su una flotta nazionale di 31 mezzi aerei, di cui 24 del Corpo nazionale dei Vigili del fuoco (15 Canadair, 4 elicotteri Erickson S64F e altri 5 AB-412), 5 elicotteri delle Forze armate e 2 elicotteri dei Carabinieri.

Nell’ambito del progetto europeo “RescEu-IT”, due Canadair dislocati sul territorio italiano, se non impiegati per le necessità nazionali, saranno attivati, su richiesta di Bruxelles, in uno degli altri Paesi dell’Unione che dovessero trovarsi in situazioni di criticità. Il progetto – si legge nella nota diffusa dal Ministero dell’Interno in proposito – assicura risorse aggiuntive a sostegno dei Paesi impegnati a rispondere a catastrofi di particolare entità, anche al di fuori dell’Unione Europea.

L’impiego della flotta nazionale è coordinato dal Centro Operativo Aereo Unificato (COAU) del dipartimento della Protezione Civile.

La sottoscrizione degli accordi di programma per il contrasto degli incendi boschivi con le Regioni, previsti dall’articolo 7 della legge 353/2000, appare con una misura organizzativa indispensabile per garantire il necessario potenziamento dei servizi dei Vigili del fuoco in relazione ai fattori di rischio stagionali relativi agli incendi boschivi e di interfaccia che, insieme alla presenza del personale del Corpo all’interno delle sale operative unificate permanenti (SOUP) delle Regioni, consentono di assicurare un sistema di risposta coordinato e integrato.

Lo scorso anno gli interventi dei Vigili del fuoco per incendi di bosco e vegetazione sono stati quasi 70mila. Oltre alle squadre a terra, la flotta aerea ha effettuato 3.054 ore di volo, 1700 sortite e 13.242 lanci di acqua e sostanze estinguenti. Le regioni più colpite nel 2019 sono state la Sicilia con 17.399 interventi, la Puglia con 12.395, la Campania con 8.000, la Calabria con 7.695 e il Lazio con 7.000.

Nelle aree protette, gli incendi nei siti EUAP (Elenco ufficiale aree protette) il bilancio nel 2019 è stato di 967 incendi: tra le regioni più colpite 276 in Campania, 197 nel Lazio e 174 in Puglia. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform