direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Ecli, nuovo motore di ricerca del portale europeo della giustizia elettronica

COMMISSIONE EUROPEA

È’ disponibile in tutte le lingue ufficiali dell’Ue tranne l’irlandese

 

Accesso a 4 milioni di decisioni giurisprudenziali della Corte di giustizia dell’Ue, dell’Ufficio europeo dei brevetti e di 7 Stati membri: Francia, Spagna, Paesi Bassi, Slovenia, Germania, Repubblica Ceca e Finlandia

 

BRUXELLES – La Commissione europea ha lanciato oggi “Ecli” ,un nuovo motore di ricerca della giurisprudenza sul portale europeo della giustizia “European e-Justice”che dal 2010 guida i cittadini, le imprese e i professionisti del diritto attraverso le procedure giudiziarie a livello sia nazionale che dell’UE, aiutandoli ad esempio a trovare un avvocato o a capire come adire i tribunali dei diversi Stati membri.

Il motore di ricerca Ecli (identificatore europeo della giurisprudenza) consentirà di reperire più facilmente informazioni sulla giurisprudenza pubblicata dai tribunali nazionali e internazionali. Grazie ad un facile accesso ai casi precedenti, sarà possibile vedere come sono state trattate situazioni simili in passato e usare queste informazioni nei casi attuali.

Prima dell’introduzione dell’Ecli, trovare giurisprudenza pertinente era difficile e dispendioso in termini di tempo; da oggi basterà una sola ricerca attraverso un’unica interfaccia che utilizza un identificatore unico, per trovare tutte le occorrenze della pronuncia in tutte le banche dati nazionali e transnazionali che vi partecipano.

L’Ecli dà accesso a circa 4 milioni di decisioni giurisprudenziali della Corte di giustizia dell’Unione europea, dell’Ufficio europeo dei brevetti e di 7 Stati membri: Francia, Spagna, Paesi Bassi, Slovenia, Germania, Repubblica Ceca e Finlandia.

È disponibile in tutte le lingue ufficiali dell’UE tranne l’irlandese e gli utilizzatori potranno effettuare ricerche, tra l’altro, per parole chiave, per paese, per tribunale e per data della decisione.

Spetta a ciascuno Stato membro decidere se e in che misura utilizzare il sistema dell’Ecli, ad esempio se con o senza applicazione retroattiva ad archivi storici, o il numero delle istanze partecipanti (ad esempio solo a livello di organi di ultima istanza o tutti gli organi giurisdizionali, ecc.). (ECLI: https://e-justice.europa.eu/content_ecli_search_engine-430-it.do?init=true ) (Inform)

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform