direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Due eventi a Detroit per la Settimana della Cucina Italiana nel Mondo

CULTURA

Il 14 e il 15 novembre a cura del Consolato d’Italia

DETROIT (USA) – Ogni anno, con la Settimana della Cucina Italiana nel Mondo, il Ministero degli Affari Esteri promuove la cucina italiana nel mondo attraverso la sua rete di uffici diplomatici. Quest’anno il focus dell’iniziativa è “Tradizione e prospettive della cucina italiana: consapevolezza e valorizzazione della sostenibilità alimentare”. Con questo tema in mente, il Consolato d’Italia a Detroit, sotto la direzione della nuova Console Paola Allegra Baistrocchi, ha organizzato due eventi con l’obiettivo sia di intrattenere il pubblico che condividere informazioni importanti, oltre alla proiezione di un cortometraggio su una piattaforma di streaming online.

Domenica 14 novembre, alle 15:30 (EST), il professor Andrea Segrè dell’Università di Bologna ha presentato “From Food Waste to Healthy Diets: The Path Towards Sustainable Development”, un webinar incentrato sui benefici della Dieta Mediterranea e su come promuova e favorisca una transizione verso sistemi alimentari sostenibili e la riduzione degli sprechi alimentari. La Console ha introdotto l’evento e spiegato i numerosi motivi per cui la Dieta Mediterranea è l’incarnazione della cucina italiana. “L’Italia è una triangolazione tra sostenibilità, agricoltura e cucina. A Roma, infatti, ha sede il terzo polo delle Nazioni Unite, e non a caso è costituito dalle tre Agenzie legate al tema cibo. Quest’anno – in qualità di Presidente del G20 e Copresidente della COP26 – l’Italia ha utilizzato la sua posizione per promuovere l’Agenda della sostenibilità” ha affermato la Console Baistrocchi. “Stiamo anche facendo la nostra parte nel campo della mitigazione dei cambiamenti climatici a livello nazionale. Siamo primi tra i paesi UE più industrializzati nel riciclaggio; il 40% della nostra energia elettrica proviene da fonti rinnovabili (e abbiamo raggiunto e superato i nostri obiettivi per l’anno 2020); abbiamo 3 milioni di posti di lavoro verdi e le nostre aziende hanno realizzato oltre 300mila eco-investimenti in prodotti e tecnologie. Siamo il primo Paese al mondo a rendere la mitigazione dei cambiamenti climatici e la sostenibilità parte del nostro curriculum nazionale, per tutte le scuole (dalle elementari alle superiori).” Questo evento è stato organizzato in collaborazione con la Dante Alighieri Society of Michigan, il nostro incredibile partner nella promozione di tutto ciò che è italiano, e un video del webinar è disponibile qui: https://youtu.be/qzFiSOAkL5M.

Lunedì 15 novembre, alle 18:30 (EST), abbiamo avuto un evento in presenza, con quattro rinomati chef locali che hanno potuto dimostrare e servire eleganti piatti italiani che sono il risultato di scelte sostenibili. L’evento si è svolto presso il nuovo Culinary Center di Carmela Food & Wine Distribution a Fraser, MI. Carmela Food & Wine Distribution – così come gli chef – hanno collaborato all’organizzazione della serata e hanno fornito gli ingredienti (e il loro tempo) per la dimostrazione culinaria. Gli straordinari chef coinvolti erano lo chef Mark Camaj di Carmela, lo chef Anthony Lombardo di SheWolf, lo chef James Rigato di Mabel Gray e lo chef John Vermiglio di Grey Ghost. Il tema della sostenibilità poteva essere declinato in tanti modi: dalla pasta al forno alle frittate al riso saltato. “Abbiamo deciso – su suggerimento di chef Lombardo – di presentare delle ricette in cui utilizzare il pane raffermo. Questa è davvero una grande idea. Come mai? Sapete che secondo il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti ogni anno più di 12,5 milioni di tonnellate di pane e altri prodotti da forno non vengono mangiati? Alcuni stimano che fino a un terzo di tutto il pane prodotto in America vada sprecato, e questo costituisce il 19 per cento dello spreco alimentare in questo Paese. Speriamo che la nostra serata non sia stata solo un’occasione divertente per provare alcuni cibi fantastici cucinati dai nostri chef di punta, ma anche un’ispirazione per apportare piccoli cambiamenti alle nostre abitudini quotidiane” ha commentato la Console Baistrocchi. L’evento era limitato in termini di numero di partecipanti, ma la presenza di circa 20 food blogger/instagrammer tra gli ospiti ha permesso di condividere il nostro messaggio con molte più persone di quanto le attuali norme sulla salute e sicurezza avrebbero consentito. I nostri social media continueranno a mostrare una serie di video e ricette di altri chef italiani nei prossimi giorni, oltre alle ricette dell’evento di lunedì. Per concludere la nostra settimana, il Consolato è molto entusiasta di poter condividere con il nostro pubblico un cortometraggio straordinario: “Yes Chef” di Amy Campione. Vincitore del “Russo Brothers Italian American Film Forum” (che assegna sovvenzioni annuali ad aspiranti registi per creare film che esplorino l’esperienza italoamericana a beneficio delle generazioni future), “Yes Chef” è il racconto intimo di Corrine Bianchi, una chef italoamericana di terza generazione che trova difficile conciliare il proprio successo con le proprie tradizioni familiari. Muovendosi tra presente e passato, attraverso dolci ricordi d’infanzia, il film è un racconto che esplora la connessione tra individuo e cultura. Corinne scava in fondo per scoprire cosa significa essere italiani e difendere la propria cucina e stile continuando nel contempo ad onorare il suo passato. Il film è stato premiato lo scorso ottobre durante il gala della National Italian American Foundation (NIAF) e sarà disponibile online dal 18 novembre alle 18:00 (EST) alla mezzanotte locale del 21 novembre. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform