direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Donate apparecchiature per la sala radiologica dell’ospedale regionale di Herat

MISSIONE IN AFGHANISTAN

Iniziativa dei militari italiani alla guida del Train Advise Assist Command West

HERAT – Proseguono, anche in questo periodo caratterizzato dall’emergenza Covid-19, che nella missione in Afghanistan è ancora in fase di espansione, gli interventi di cooperazione civile-militare in favore delle comunità locali operati dal contingente nazionale del Train Advise Assist Command West (TAAC-WEST), attualmente a guida 132^ Brigata corazzata “Ariete”.

Nei giorni scorsi i militari italiani hanno portato a termine un’importante attività in favore dell’ospedale regionale di Herat, principale struttura medico-sanitaria dell’area, che già in passato è stata oggetto di alcuni progetti di sviluppo e miglioramento realizzati dalle forze della coalizione. In particolare, grazie all’iniziativa italiana, sono stati donati e messi in opera materiali schermanti di radioprotezione nella sala radiologica del nosocomio, rendendola così funzionante, e potenziando in tal modo le capacità di fornire prestazioni all’utenza ospedaliera.

L’attività, organizzata e condotta dal personale CIMIC (Civil-Military Cooperation) del TAAC-WEST, si inquadra nell’ambito dei numerosi progetti di assistenza promossi dal contingente in termini di supporto alle istituzioni e alla società civile afgana. Nello specifico – si legge nella nota diffusa in proposito dal Ministero della Difesa, – il progetto in favore dell’ospedale regionale di Herat rientra fra le attività a sostegno delle strutture che operano per la cura e la salute della popolazione civile.

Il Comandante del TAAC-WEST, Generale di Brigata Enrico Barduani, nel consegnare la targa commemorativa, che è stata affissa all’ingresso della sala radiologica dell’ospedale durante l’inaugurazione, ha voluto esprimere la propria vicinanza e solidarietà nei confronti del personale medico e sanitario che giornalmente si impegna, con costanza e abnegazione, per il bene e la salute altrui.

“Con questo gesto concreto di attenzione in favore dell’ospedale regionale di Herat – ha affermato il Comandante del TAAC-WEST – il contingente italiano vuole ulteriormente dimostrare il proprio sostegno alla popolazione dell’Afghanistan, impegnata nel costruire un futuro solido e prospero per la propria società”.

Il Direttore dell’ospedale regionale di Herat, Mohammad Naser Habib, nel ricordare i numerosi interventi operati dal contingente italiano negli anni scorsi in favore della struttura, ha ringraziato sentitamente per i lavori effettuati, esprimendo riconoscenza per il supporto e l’assistenza che le Forze Armate italiane forniscono alle istituzioni del loro paese.

Il supporto alla popolazione, con particolare riferimento alle fasce più vulnerabili della società, è una delle attività che si affianca a quella principale di addestramento, consulenza e assistenza alle Forze di Sicurezza afgane, condotta dagli advisors italiani, per incrementare funzionalità e capacità di autosostenersi.

Il contributo italiano alla missione in Afghanistan “Resolute Support”, espresso con personale e mezzi di Esercito, Aeronautica, Marina e Carabinieri, ha consentito finora alla regione ovest del paese di raggiungere standard di sicurezza e sviluppo fra i più elevati nel paese. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform