direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Domani la presentazione del libro “I racconti di Matilde” di Ermanno Tedeschi

APPUNTAMENTI

Iniziativa organizzata dall’IIC di Tel Aviv e accessibile sulla piattaforma zoom

 

TEL AVIV – Verrà presentato domani, martedì 1 giugno, alle ore 18.30, in modalità accessibile online sulla piattaforma zoom, il libro “I racconti di Matilde” di Ermanno Tedeschi.

All’iniziativa, organizzata dall’Istituto Italiano di Cultura di Tel Aviv, parteciperanno Miriam Haiun, direttrice del Centro di Cultura Ebraica della Comunità Ebraica di Roma e l’autore. Modera Fabio Ruggirello, direttore dell’IIC di Tel Aviv.

Una storia cresciuta nel cuore di Ermanno Tedeschi e diventata libro durante la quarantena legata alla diffusione del virus Cvodi19, quella di Matilde, piccola bambola che ha viaggiato per mezzo mondo a seguito dell’emanazione delle leggi razziali del 1938.

“La storia di Matilde, una bambola davvero speciale, che ha accompagnato la vita della mia mamma per mezzo mondo – racconta Tedeschi – non è un trattato storico, né un saggio o un romanzo, ma un semplice racconto che ha come intento quello di comunicare in modo chiaro, positivo e sintetico la storia della mia famiglia, inquadrata in un tragico periodo del secolo scorso”. “Il racconto di Matilde, sentimentalmente prezioso, non è fine a se stesso – aggiunge, – ma rivolto in particolare alle giovani generazioni. La Memoria ha infatti l’arduo ruolo di abbattere il muro dell’indifferenza”.

Il libro è arricchito dalle delicate illustrazioni ad acquerello di Lise Fischer.

Ermanno Tedeschi (Torino 1961) è un curatore e critico d’arte, lavora nel mondo della cultura in Italia e all’estero da oltre trent’anni. Ha costruito la sua professionalità partendo dalla passione per l’arte contemporanea maturata con l’attività di gallerista negli anni 2000 con le sedi di Torino, Milano, Roma e Tel Aviv. Negli ultimi anni ha curato progetti con un forte obiettivo socio-culturale. Nel 2016 fonda l’Associazione Culturale Acribia, grazie alla volontà e all’entusiasmo di alcuni artisti e rappresentanti del mondo culturale. L’obiettivo principale del suo lavoro è costruire progetti artistici e culturali tramite una ricerca scrupolosa e attenta di argomenti, opere, luoghi e contesti, sia in Italia che all’estero.

Miriam Haiun è direttrice del Centro di Cultura Ebraica della Comunità Ebraica di Roma dal 2010. Nel 1981 si è laureata in Sociologia e Antropologia presso l’Università di Gerusalemme. Nel 2012 ha ideato e sviluppato il progetto “Banca della Memoria”, che raccoglie le testimonianze di ebrei nati prima degli anni ’40. Persone di diversa estrazione socio-culturale sono state intervistate per raccogliere aneddoti, ricordi, tradizioni, costumi e abitudini di vita e per riconoscere la realtà comunitaria degli ebrei durante il dopoguerra. Tutte le interviste sono accessibili al sito www.memoriebraiche.it. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform