direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Domani il convegno “Ugo Baduel, uomo libero”

SOCIETA’ DANTE ALIGHIERI

Nella sede romana di Palazzo Firenze un’iniziativa per ricordare il giornalista, inviato speciale de L’Unità, a 25 anni dalla sua morte

ROMA – La Società Dante Alighieri organizza domani, martedì 15 aprile, alle ore 10 presso la sua sede romana di Palazzo Firenze, un convegno dedicato alla memoria Ugo Baduel (1934-1989), giornalista e scrittore, uno dei più brillanti inviati de L’Unità del suo tempo.

La mattinata, intitolata “Ugo Baduel, uomo libero” e patrocinata da I Parchi letterari®, è organizzata dalla Dante e dalla moglie del giornalista, Laura Lilli, in occasione del venticinquesimo anniversario della sua morte.

Interverranno – a partire dalle ore 10 – Massimo D’Alema, Sandro Gerbi, Enzo Golino, Piero Sansonetti, Aldo Tortorella, Chiara Valentini. Presenti anche Laura Lilli e la figlia, Alessandra Baduel, per un ricordo in chiave personale. Prevista anche la lettura di un ricordo scritto da Walter Veltroni. Modera Simonetta Fiori.

Tra le attività su cui si focalizzò il lavoro di Baudel, le inchieste di carattere sociale, il giornalismo parlamentare, gli editoriali, e la collaborazione con Enrico Berlinguer, di cui fu amico oltre che collaboratore e resocontista ufficiale dal ‘73 all’‘84 e col quale fece due viaggi: uno nell’Europa dell’Est (ma non in Unione Sovietica, dove non fecero entrare Berlinguer), e uno a Cuba e in America Latina. Toccò nei suoi articoli anche argomenti poco noti, come lo sfruttamento di minori in Puglia, il caporalato in Sicilia, la mafia, le lotte sindacali.

Non era arrivato né a l’Unità né al Pci all’inizio della sua precoce carriera politica. Da ragazzo era cattolico. A diciannove anni dirige il giornale degli studenti democristiani delle scuole medie Lo studente d’Italia, dove tiene un rubrica seguitissima: Il ragazzo dai capelli verdi. A Roma fa parte del gruppo democristiano di sinistra Terza generazione, e fra lo sbalordimento di tutti, che vedevano in lui un futuro ministro, abbandona la Dc che ritiene ‘troppo affamata di potere’ e, dopo un breve interregno in cui scrive per L’Ora di Palermo, si lega al gruppo cattolico-comunista di Franco Rodano e, nel ‘55, fonderà con lui l’importante rivista Dibattito politico. Intanto conosce Lucio Magri e Giuseppe Chiarante e, con loro, nel ‘60, farà il ‘salto’ nel Pci. Di Ugo Baduel è uscito postumo, nel 1992, da Sellerio, il romanzo-memoria L’elmetto inglese. Ha scritto inoltre una biografia di Enrico Berlinguer per le Edizioni L’Unità e ha collaborato al film di Ansano Giannarelli, Berlinguer/ la sua stagione. Per informazioni: http://www.ladante.it. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform