direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Domani all’Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles l’incontro con la scrittrice Nadia Terranova e libro “Gli anni al contrario”

LIBRI

L’appuntamento fa parte della serie “Storie italiane – voci di romanzo”

 

BRUXELLES – Si terrà alle ore 19 di domani, 8 marzo, l’incontro all’Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles con la scrittrice Nadia Terranova che presenterà il libro “Gli anni al contrario”. L’appuntamento fa parte della serie “Storie italiane – voci di romanzo”. Parteciperà all’incontro l’editrice Mariarosa Bricchi (editrice). L’ingresso è libero ma la prenotazione è obbligatoria.

Nel libro, ambientato a Messina nel 1977, si narra la storia di Aurora, figlia del fascistissimo Silini, che ha sin da piccola l’abitudine di rifugiarsi in bagno a studiare, per prendere tutti nove immaginando di emanciparsi dalla sua famiglia, che le sta stretta. Giovanni è invece lo scavezzacollo dei Santatorre, ce l’ha con il padre e il suo “comunismo che odora di sconfitta”, e vuole fare la rivoluzione. I due si incontrano all’università, e pochi mesi dopo aspettano già una bambina. La vita insieme però si rivela diversa da come l’avevano fantasticata. Perché la frustrazione e la paura del fallimento possono offendere anche il legame più appassionato. Perché persino l’amore più forte può essere tradito dalla Storia.

Nadia Terranova (Messina, 1978) vive a Roma. Ha pubblicato cinque libri per ragazzi tra cui “Bruno il bambino che imparò a volare” (Orecchio acerbo, 2012), dedicato alla vita dello scrittore ebreo polacco Bruno Schulz, e “Le nuvole per terra” (2015), un racconto di formazione sentimentale per pre-adolescenti e genitori. Con “Gli anni al contrario”, ha ottenuto numerosi riconoscimenti, fra cui i premi Brancati, Fiesole, Grotte della Gurfa e il Premio Bagutta Opera Prima 2016. È tradotta in Francia, Spagna, Messico, Polonia e Lituania. Prenotazione obbligatoria.  (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform