direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Dibattito su “Accesso alle frontiere, accesso alla protezione”

CONSIGLIO ITALIANI RIFUGIATI
Martedì 15 ottobre a Roma
Dibattito su “Accesso alle frontiere, accesso alla protezione”
Sarà anche presentato il rapporto “Accesso alla protezione: un diritto umano”
ROMA – Il dramma di Lampedusa e gli arrivi sempre più consistenti di migranti e richiedenti asilo sulle nostre coste ci costringono a riflettere sulle modalità e dinamiche di accesso al territorio italiano. Quanti sono gli sbarchi in Italia e quali le nuove rotte della migrazione? Sono pienamente rispettati i diritti dei migranti che arrivano sulle nostre coste? Cosa succede negli arrivi dei porti adriatici? E nelle intercettazione in alto mare? Come considerare le procedure di supporto al controllo della migrazione irregolare che l’Europa e l’Italia conducono in Stati terzi? La sentenza Hirsi della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo ha segnato dei principi fondamentali da cui non è più possibile prescindere: l’obbligo di informare da parte delle autorità nazionali dei diritti di protezione i migranti che arrivano in modo regolare o irregolare alla frontiera, l’obbligo positivo delle autorità di accertare quale trattamento il migrante potrebbe subire nel paese in cui viene respinto. Questi diritti sanciti in maniera inequivocabile, sono sempre rispettati in Italia?
Questi i temi che saranno discussi nel dibattito “Accesso alle frontiere – accesso alla protezione” che si terrà martedì 15 ottobre a Roma dalle ore 11 alle ore 13.30 presso l’Istituto della Enciclopedia Italiana, Palazzo Mattei di Paganica, Sala Igea, Piazza della Enciclopedia Italiana, 4.
Ne discuteranno Christopher Hein, direttore del Consiglio Italiano per i Rifugiati, Jean-Leonard Touadì, il senatore Luigi Manconi, Giovanni Pinto direttore cntrale dell’Immigrazione e della Polizia delle frontiere al ministero dell’Interno, Laurens Jolles delegato UNHCR Sud Europa e Giusy D’Alconzo, Amnesty International. Modera i lavori Paolo Lambruschi, giornalista de L’Avvenire
In questa occasione verrà anche presentato il rapporto “Accesso alla protezione: un diritto umano” elaborato all’interno del progetto “Access to Protection: a human right”, rapporto che raccoglie le statistiche aggiornate, le prassi, le norme che regolano l’accesso al territorio italiano nonché le raccomandazioni necessarie a migliorare il sistema di accesso a territorio.
Il progetto “Access to Protection: a human right” è finanziato dal Network of European Foundation nell’ambito del Programma europeo per l’integrazione e la migrazione (EPIM) e ha l’obiettivo di promuovere la conformità delle politiche e delle prassi nazionali e comunitarie sull’accesso al territorio e alla protezione con gli obblighi previsti dagli strumenti europei relativi ai diritti umani.
Il Consiglio Italiano per i Rifugiati (CIR) è capofila del progetto in partenariato con l’Hungarian Helsinki Committee (Ungheria), Pro-Asyl Foundation (Germania), The People for Change Foundation (Malta), il Consiglio Greco per i Rifugiati (Grecia) e la Commissione spagnola di aiuto al rifugiato- CEAR (Spagna). (Inform)
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform