direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Di Fernando Grasso: videoconferenza della Presidenza delle Acli Germania

ASSOCIAZIONI

 

STOCCARDA – Il 17 Ottobre scorso, ha avuto luogo una videoconferenza  della Presidenza delle ACLI Germania. Collegati: il Presidente delle ACLI Germania, Duilio Zanibellato (B-W); il Presidente delle ACLI del Baden-Württemberg, Pino Tabbì;  il Presidente delle ACLI Baviera Carmine Macaluso, il Vicepresidente delle ACLI Baviera, Fernando A. Grasso; la Responsabile dei Patronati ACLI  Germania, Daniela Bertoldi (B-W); Il Responsabile  per il Rapporti con il KAB Norbert Kreuzkamp e il Vicepresidente delle ACLI Germania, Giuseppe Sortino (NRW), che ha avuto, peraltro, qualche problema di connessione.

Il collegamento – iniziato alle 18:30 e terminato alle 20:00 – era stato indetto allo scopo di preparare concretamente il prossimo XIII Congresso  Nazionale delle ACLI Germania, in occasione del quale i Delegati, designati in seguito ai vari Congressi Regionali,  eleggeranno il Consiglio e la Presidenza delle ACLI Germania, a cui  – si auspica – presenzieranno alcuni Responsabili delle ACLI italiane e internazionali.

Il Congresso sarà tenuto in presenza, il 26 Novembre 2022 (indicativamente dalle 10:00 alle 17:00), nella  locali della Missione Cattolica Italiana di Augsburg – Kobelweg 1 – 86156 Augsburg -, info@mci-augsburg.de.1

Per ciò che riguarda l’ordine del giorno del Congresso, l’attuale Presidenza, dopo aver sentito le proposte emerse durante le teleconferenza, tenendo conto anche delle esigenze e della disponibilità dei partecipanti e degli ospiti d’onore che parteciperanno all’evento, elaborerà un Programma, che sarà inviato agli interessati nelle prossime settimane.

Durante la conferenza tutti i partecipanti hanno parlato inoltre dell’attuale situazione del Movimento e dei Servizi, a cominciare da Zabellato, che ha proposto alcuni imprescindibili  temi congressuali e dei rapporti con la FAI e le ACLI Italiane, chiedendo a proponendo eventuali personalità a cui far giungere l’invito al Congresso. E continuando con Tabbì, che ha toccato dei tasti veramente dolenti, accennando in particolare alle numerose iniziative in corso a Stoccarda, alle quali, magari, aderiscono diverse persone apparentemente interessate, che, però, una volta esauriti i motivi di un loro particolare, momentaneo interesse non sono disposte poi  ad aderire al movimento in modo concreto, chiedendo la tessera  e partecipando alle altre attività associative.

Ache Macaluso, che, recentemente è stato intervistato dalla stampa locale, ha parlato di un generale calo di interesse a fronte di alcune iniziative operate anche in Baviera e in alcun Circoli. E ha dato anche qualche notizia sui  rapporti con il Comites, con l’Istituto di Cultura, con l’Amministrazione Consolare, insistendo sulla irrinunciabile necessità di coinvolgimento di giovani leve nel movimento, di un ricambio generazionale. Non dimenticando un tema da lui già proposto in altre occasioni in relazione  a qualche, necessaria modifica dello Statuto e ad un’altra altrettanto indispensabile ridistribuzione delle quote associative a livello di circolo ma anche regionale e nazionale.

Anche il tema del progressivo e fatale impoverimento di molte famiglie e del pericolo costante di chiusura di aziende causate dalla pandemia e dalla guerra in corso in Europa sono stati presentati sotto vari aspetti e discussi.

Kreuzkamp, a questo proposito, ha riferito in particolare su alcune iniziative da lui promosse,   come assistenza, associazionismo e, chiaramente, sui rapporti con il KAB.

Bertoldi, in risposta a una precisa domanda di Grasso, che, oltre alla sua costante reperibilità telefonica e al servizio settimanale nel suo ufficio multifunzionale di Kempten, per incarico del Consolato Generale di Monaco di Baviera, effettua anche una presenza mensile per conto della sede del Patronato ACLI di Monaco, ha confermato a Grasso, che qualche giorno prima aveva contattato l’Ufficio  del Patronato di Monaco, che, quanto prima, riprenderanno i servizi di assistenza anche a Kempten.

Grasso ha approfittato dell’occasione per presentare ai partecipanti Giampiero Trovato: una giovane leva delle ACLI, Segretario per le Risorse del Circolo ACLI di Kempten, che riveste anche il ruolo di Presidente del Consiglio Parrocchiale della Missione Cattolica di Kempten e che – con molto interesse – ha assistito  per qualche tempo alla conferenza.

Il collegamento, infine,  dopo il consueto scambio di saluti e un caloroso arrivederci, anche da remoto, ma anche per mail, è terminato, come già annunciato, alle 20:00.

1 La Missione Cattolica Italiana di Augsburg si trova a qualche centinaio di metri dalla Stazione di Augsburg-Oberhausen. (Fernando A. Grasso*- Inform)

*Vicepresidente delle ACLI Baviera

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform