direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Dal 5 al 22 aprile “Cinema Italia”, Festival del cinema italiano in Israele

CINEMA

Un’iniziativa promossa dall’IIC di Tel Aviv con l’Ambasciata d’Italia, in collaborazione con le Cineteche di Tel Aviv, Gerusalemme, Haifa, Holon e Herzliya

TEL AVIV – Si svolgerà dal 5 al 22 aprile “Cinema Italia”, Festival del cinema italiano in Israele, una serie di proiezioni della cinematografia italiana classica e contemporanea che coinvolgeranno le città di Tel Aviv, Gerusalemme, Haifa, Herzliya e Holon. Previsti, insieme ai film, anche incontri con registi, attori e addetti ai lavori.

Un’iniziativa che si propone di colmare un vuoto che si protrae da diverso tempo, aggiungendo al calendario culturale israeliano un momento importante di incontro e dialogo con la migliore cinematografia italiana, per un pubblico appassionato anche di cultura, lingua e società italiane.

La serata di inaugurazione è prevista sabato 5 aprile presso la Cineteca di Tel Aviv, alla presenza dell’ambasciatore d’Italia in Israele Francesco Maria Talò e dei registi Antonio e Marco Manetti. Verrà proiettato alle ore 21 “Song’e Napule”, recente lavoro dei due registi presenti.

La rassegna prevede inoltre la proiezione di “Educazione siberiana” (2013) di Gabriele Salvatores, “L’intervallo” (2012) di Leonardo Di Costanzo, “Spaghetti story” (2013) di Ciro De Caro e Rossella D’Andrea, “Salvo” (2013) di Fabio Grassadonia e Antonio Piazza, “Bellas Mariposas” (2012) di Salvatore Mereu, “Corpo celeste” (2012) di Alice Rohrwacher, “Bella addormentata” (2012) di Marco Bellocchio e il documentario “L’altro Fellini” (2013) di Roberto Naccari e Stefano Bisulli. Saranno ospiti delle proiezioni Naccari, Ciro De Caro e Rossella D’Andrea (sceneggiatrice).

Prevista poi una sezione monografica dedicata al cinema di Totò, con “Uccellacci e uccellini” (1966) di Pier Paolo Pasolini, “Guardie e ladri” (1951) di Mario Monicelli e Steno e “Risate di gioia” (1960) di Monicelli, e con tre cortometraggi (La terra vista dalla luna di Pier Paolo Pasolini, Il mostro della domenica di Steno e Che cosa sono le nuvole di Pier Paolo Pasolini). I film saranno presentati in lingua italiana con sottotitoli in ebraico.

L’iniziativa è segnalata e promossa dall’IIC di Tel Aviv con l’Ambasciata d’Italia e si svolge in collaborazione con le Cineteche di Tel Aviv, Gerusalemme, Haifa, Holon e Herzliya. Per informazioni:http://www.iictelaviv.esteri.it/. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform