direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Crisi alimentari e ripresa post-pandemica nel mondo, incontro al Maeci fra il Ministro degli Esteri tra Luigi Di Maio e il Vice Segretario Generale United Nations Amina Mohammed

FARNESINA

ROMA – Il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha incontrato nei giorni scorsi alla Farnesina il Vice Segretario Generale United Nations, Amina Mohammed, che ha svolto un ruolo cruciale per la preparazione del pre-vertice di Roma: un incontro che vede l’impegno italiano sulla sicurezza alimentare e in cui il nostro Paese viene rappresentato anche dal Premier Draghi nella sessione di apertura. Nel corso della conferenza stampa congiunta che ha a fatto seguito all’incontro Di Maio ha ricordato la dichiarazione di Matera al G20 quale “fondamentale contributo alla cooperazione internazionale sulla sicurezza alimentare”, ha affermato  il Ministro degli Esteri dicendosi orgoglioso della riunione del G20. “A Roma si consolida il vertice di Matera per arrivare poi a New York. Nell’Italia le Nazioni Unite hanno un partner affidabile. Ho confermato alla Vice Segretaria Generale il nostro approccio inclusivo nella sinergia tra Onu G20 e Cop26”, ha aggiunto Di Maio ricordando l’obiettivo ‘fame zero’ entro il 2030. “Siamo convinti che le tematiche alimentari debbano essere prioritarie anche in un contesto pandemico, ha precisato Di Maio sottolineando il necessario approccio olistico alla questione, dai vaccini allo sviluppo sostenibile. Mohammed ha elogiato la leadership italiana del G20 e l’apporto italiano alla Cop26. “Non si è ancora usciti dalla pandemia ma la dichiarazione di Matera ha dato speranza per la ripresa da questa crisi. L’agenda della Cop26 è altrettanto importante e cerchiamo di colmare il divario per quanto riguarda la dichiarazione di Parigi”, ha rilevato Mohammed evidenziando il ruolo dell’Italia nel multilateralismo e  auspicando una risposta urgente sulle questioni legate alle emergenze alimentari “per raggiungere gli obiettivi dello sviluppo sostenibile nei prossimi dieci anni”. Un altro auspicio è che il dialogo costruito tra i diversi Paesi venga portato a compimento in questi giorni del vertice di Roma. E’ stato menzionato anche il valore della ‘dieta mediterranea’. Lo step successivo si giocherà nella sede di New York. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform