direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Covid19, un grazie ai medici ucraini con il coro di Puccini

RETE DIPLOMATICA

Progetto realizzato con la collaborazione dell’Ambasciata d’Italia e dell’Istituto Italiano di Cultura

L’equipe medica ucraina ha prestato la sua opera negli ospedali di Pesaro e Urbino

KIEV – Il Coro a bocca chiusa dall’opera “Madama Butterfly” di Giacomo Puccini come omaggio e ringraziamento per il gruppo di medici ucraini volontari che hanno affiancato i colleghi italiani nella lotta al Covid19 e che sono ora rientrati a casa. Il progetto è stato promosso e realizzato grazie alla collaborazione tra il Ministero della cultura ucraino, l’Opera nazionale d’Ucraina T. Shevchenko, l’Ambasciata d’Italia e l’Istituto Italiano di Cultura a Kiev.

I coristi dell’Opera di Kiev, ciascuno da casa, hanno cantato il celebre brano e le immagini, alternate a quelle della vita negli ospedali durante la pandemia, sono state montate in un video. La dedica è “a tutti coloro che stanno mettendo a rischio la loro vita per salvarci” e a coloro che hanno salvato le vite dei pazienti negli ospedali delle città di Pesaro e Urbino, dove l’equipe medica ucraina ha prestato la sua opera.

L’iniziativa fa parte del progetto #КультураНеЗупиняється (#LaCulturaNonSiFerma).

https://www.youtube.com/watch?v=qBmtC53o7xA&feature=youtu.be (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform