direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Corso di alta formazione promosso dalla Fondazione Migrantes, mons. Nosiglia: la presenza di immigrati nel nostro Paese è una “risorsa positiva”

MIGRAZIONI

TORINO – “Mai ci stancheremo di predicare a tutti, con voce alta e forte, che la presenza di tanti immigrati nel nostro Paese è una risorsa positiva, che non va solo accettata, ma valorizzata“. Così si è rivolto mons. Cesare Nosiglia, arcivescovo di Torino e presidente della Conferenza Episcopale Piemonte e Valle d’Aosta, ai partecipanti al Corso di alta formazione per direttori e collaboratori della Fondazione Migrantes riuniti nella Santa Messa al Santo Volto a Torino.

Il vescovo ha auspicato un atteggiamento di “solidarietà e prossimità, come si usa tra figli dello stesso Padre celeste e dunque tra fratelli” e ha invitato a “mettere l’accento più su quanto ci unisce, che non sulle diversità”, e a “considerare ogni popolo ed ogni uomo una ricchezza per tutta l’umanità”.

Mons. Nosiglia ha chiesto con forza l’impegno comune per riconoscere a tutti quei diritti fondamentali, che sono propri di ogni persona umana: il diritto alla cittadinanza, il diritto al lavoro, alla casa, alla scuola. alla salute e così via. Giacché “la solidarietà va di pari passo con la giustizia, – ha affermato con forza mons. Nosiglia – perché non è possibile dare per carità ciò che prima è dovuto per giustizia“.

Mons. Nosiglia, rivolgendosi ai direttori e ai collaboratori Migrantes ha sottolineato che “non dobbiamo mai dimenticare che ogni persona abbisogna di un sostegno morale e spirituale altrettanto e a volte anche più importante di quello materiale, per avere la forza di affrontare situazioni di abbandono, di divisione e di sofferenza”. Per questo ha voluto precisare che “l’accompagnamento deve essere a tutto campo e gli stessi operatori hanno bisogno di una preparazione morale e spirituale, per gestire le relazioni con umanità e fraterna condivisione, badando a tutta la persona e alle sue necessità più profonde”. (Migrantes online /Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform