direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Corregionali all’estero, Roberti: Legame da sostenere

FRIULI VENEZIA GIULIA

L’assessore regionale è intervenuto all’assemblea dell’Associazione Giuliani nel mondo

“La Regione riconosce il valore e l’importanza del legame con i nostri corregionali all’estero e sostiene con convinzione le attività che promuovono e rinsaldano questi rapporti sempre più preziosi dal punto di vista morale e per lo sviluppo di relazioni internazionali. Proseguiremo il nostro impegno nel valorizzare le associazioni che mantengono vivi questi legami”

TRIESTE – “La Regione Friuli Venezia Giulia riconosce il valore e l’importanza del legame con i nostri corregionali all’estero e sostiene con convinzione le attività che promuovono e rinsaldano questi rapporti sempre più preziosi dal punto di vista morale e per lo sviluppo di relazioni internazionali. Proseguiremo il nostro impegno nel valorizzare le associazioni che mantengono vivi questi legami”. Lo ha detto l’assessore regionale alle Politiche dell’immigrazione, Corregionali all’estero e Lingue minoritarie, Pierpaolo Roberti, in occasione dell’assemblea generale dei soci dell’Associazione Giuliani nel mondo (Agm) che si è tenuta nella sede di Mib Trieste School of Management.

“Le istituzioni regionali, indipendentemente dal colore politico, hanno sempre sostenuto l’attività dei nostri corregionali che rappresentano un valore di estrema importanza sia affettivamente sia per le opportunità che possono nascere in termini di scambi anche commerciali”, ha rimarcato Roberti.

“Il Friuli Venezia Giulia è terra di forte emigrazione e ha costantemente coltivato con i corregionali all’estero relazioni virtuose – ha aggiunto l’esponente della Giunta guidata da Massimiliano Fedriga -. La dimostrazione tangibile di questa reciproca considerazione è emersa durante l’emergenza sanitaria quando tanti circoli di emigrati di prima, seconda o terza generazione hanno offerto un aiuto concreto inviando dei dispositivi di protezione individuale in un momento in cui era quasi impossibile reperirli sul mercato. Si tratta di una manifestazione tangibile di un legame che ha radici profonde e che si è palesato con slanci di solidarietà in tante altre occasione: dal sisma del ’76 alla tempesta Vaia del 2018”.

Roberti, infine, nel portare il saluto del presidente del  Friuli Venezia Giulia Fedriga, ha evidenziato la meritoria opera svolta in 50 anni dall’Agm nel mantenere i rapporti con le comunità giuliane all’estero e ha assicurato il massimo sostegno dell’Amministrazione regionale, pur nelle prevedibili difficoltà di carattere finanziario che caratterizzeranno i prossimi anni. L’assessore regionale ha annunciato la prossima approvazione, in sede di Giunta regionale, delle modifiche al nuovo regolamento concordate con le associazioni rappresentative dei corregionali all’estero.

L’assise in cui sono stati approvati il consuntivo dell’esercizio 2019 e le modifiche al bilancio preventivo ha dato conto, attraverso la relazione del presidente di Agm, Dario Locchi, dell’attività associativa e del programma per il 2020, rivisitato alla luce della situazione pandemica. Locchi si è soffermato in particolare sulle celebrazioni per il 50° di costituzione dell’Agm, in programma dal 21 al 24 di settembre a Trieste, Monfalcone, Gorizia e Fiume. (Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform