direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

“Conversation sur l’origine de la République italienne” con il prof. Luca Badini Confalonieri (Università di Torino)

ITALIANI ALL’ESTERO

Il 1° giugno incontro su Facebook organizzato dai giovani italiani di Chambery

 

 

CHAMBERY (Savoia e Alta Savoia, Francia) – Il presidente del Comites di Chambery Graziano Del Treppo segnala alla nostra redazione una interessante iniziativa “scaturita in seno alla nostra  Consulta Nuove Migrazioni”, creata da un gruppo di Giovani a latere del Comites, come frutto del seminario dei Giovani organizzato dal Cgie a Palermo nell’aprile 2019.

“La celebrazione della Festa della Repubblica di quest’anno, come tutti sanno, sarà meno solenne del solito. Ma i Giovani di Chambéry – evidenzia Del Treppo – hanno voluto cogliere questa occasione per far conoscere meglio la nostra Repubblica e le sue origini, talora magari un po’ ignorate ,e non soltanto dai giovani”. E l’idea si è concretizzata con la programmazione di un incontro dal titolo “Conversation sur l’origine de la République italienne” che si terrà lunedì 1° giugno alle ore 18 su Facebook, dal titolo. “La ‘Conversation’ – spiega Del Treppo –  sarà in francese ed avrà la forma di un’intervista del professor Luca Badini Confalonieri, in duplex da Torino”. Il presidente del Comites di Cambery invita a partecipare numerosi all’evento

Luca Badini Confalonieri è professore ordinario di Letteratura Italiana all’Università di Torino, dove si è laureato con Giovanni Getto, di cui è stato il più giovane allievo. Dopo un dottorato all’Università di Bologna sotto la guida di Ezio Raimondi, ha insegnato a lungo in Francia, come professore associato a Clermont-Ferrand dal 1990 al 1996 e poi come ordinario a Strasburgo, dove ha diretto il locale dipartimento d’italiano dal 1996 al 1999, e a Chambéry, dove ha diretto il centro di ricerca del Cnrs Cefi (Centre d’Études FrancoItaliennes) ed è stato il responsabile delle formazioni binazionali con l’Università di Torino. I suoi interessi di critico, filologo e storico delle idee l’hanno portato a studiare autori, testi e problemi della letteratura e della cultura italiana dal Duecento al Novecento .Ha anche lavorato in un’ottica comparatista, specialmente sulle relazioni franco-italiane . Ha pubblicato la seconda edizione, rivista e aumentata, di un romanzo epistolare del 1796 da lui rinvenuto manoscritto: Per questi dilettosi monti di Carlo Botta . Un altro suo ambito di ricerca è la cultura medievale, tra letteratura filosofia e musica, anche in ottica comparatista . Ha lavorato molto su Manzoni ed è anche responsabile del grande progetto dell’’Édition française des oeuvres de Manzoni’, presso Peter Lang. Membro del collegio docenti del ‘Dottorato in Letterature comparate euro-americane’ dell’Università di Genova. E’ socio corrispondente del Centro Studi Muratoriani di Modena. Ha tenuto lezioni in molte università in Italia, Francia , Malta, Svizzera, Irlanda, Inghilterra, Russia, Senegal, Croazia, Canada, Stati Uniti. Nel 2017 ha affiancato ai corsi torinesi l’insegnamento di Letterature comparate al Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Pavia. (Inform)

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform