direttore responsabile Goffredo Morgia
Registr. Trib. Roma n.338/2007 del 19-07-2007
INFORMAZIONI DEL GIORNO – NEWS PER GLI ITALIANI ALL'ESTERO

Con DiscoverEU i diciottenni esplorano l’Europa

GIOVANI

Seconda edizione dell’iniziativa della Commissione europea

 

Più di 14.500 giovani, selezionati tra quasi 80.000 candidati, si sono aggiudicati un biglietto DiscoverEU e potranno viaggiare per un massimo di 30 giorni tra il 15 aprile e il 31 ottobre 2019

 

BRUXELLES – La seconda edizione dell’iniziativa DiscoverEU della Commissione europea ha suscitato l’interesse di quasi 80.000 giovani, provenienti da tutti gli Stati membri dell’UE, che si sono candidati in un periodo di due settimane conclusosi l’11 dicembre 2018. Sulla base dei criteri di aggiudicazione e della quota fissata per ciascuno Stato membro ,sono stati selezionati 14 536 giovani europei.

Potranno viaggiare, da soli o in gruppi costituiti da non più di cinque persone, per un massimo di 30 giorni tra il 15 aprile e il 31 ottobre 2019. La maggior parte di loro viaggerà in treno e in casi eccezionali con mezzi di trasporto alternativi.

Oltre al biglietto, ai giovani verrà offerto un corso di orientamento prima della partenza e potranno contattare gli altri partecipanti sui social media. Saranno inoltre informati sulle opportunità speciali a loro disposizione, ad esempio sconti sui biglietti d’ingresso a musei o a siti culturali, partecipazione ad attività di apprendimento o di benvenuto organizzate dai residenti delle città da loro visitate.

DiscoverEU rappresenta un’esperienza di viaggio informale, accessibile e semplice, rivolta a giovani o a piccoli gruppi, anche provenienti da contesti svantaggiati. Fornisce ai diciottenni la possibilità di conoscere il patrimonio culturale e la diversità dell’Europa, entrare in contatto con altri giovani e scoprire la loro identità europea.

I vincitori della seconda edizione saranno contattati presto in modo da poter prenotare il viaggio. Potranno viaggiare, da soli o in gruppi costituiti da non più di cinque persone, per un massimo di 30 giorni tra il 15 aprile e il 31 ottobre 2019. La maggior parte di loro viaggerà in treno e in casi eccezionali con mezzi di trasporto alternativi.

Oltre al biglietto, ai giovani verrà offerto un corso di orientamento prima della partenza e potranno contattare gli altri partecipanti sui social media. Saranno inoltre informati sulle opportunità speciali a loro disposizione, ad esempio sconti sui biglietti d’ingresso a musei o a siti culturali, partecipazione ad attività di apprendimento o di benvenuto organizzate dai residenti delle città da loro visitate.

“Trovo meraviglioso che così tanti giovani europei usino DiscoverEU per conoscere il loro continente” ha dichiarato Tibor Navracsics, commissario responsabile per l’Istruzione, la cultura, i giovani e lo sport. “Complessivamente – ha spiegato il commissario Ue –  quasi 180.000 giovani provenienti da tutta Europa si sono candidati durante le due tornate nel 2018. Grazie a questa iniziativa abbiamo dato finora a circa 30.000 giovani la possibilità di esplorare le culture e le tradizioni dell’Europa e di entrare in contatto con altri viaggiatori e con le comunità visitate. È fonte di grande ispirazione – ha commentato  Navracsics – vedere come i giovani scoprano l’Europa attraverso un viaggio personale.DiscoverEU permette loro di pianificare l’itinerario, condividere le loro storie sui social media e fare nuove amicizie”.

L’iniziativa DiscoverEU è stata varata nel giugno 2018. La Commissione Ue intende aprire la prossima tornata di candidature nell’estate 2019: le date specifiche e ulteriori informazioni verranno pubblicate a tempo debito sul Portale europeo per i giovani. La Commissione si sta adoperando per trasformare DiscoverEU in un’esperienza di apprendimento ancora più preziosa e inclusiva per i giovani europei. A tal fine, la Commissione intende rendere l’azione più incisiva e migliorarla ulteriormente sulla base degli interessi manifestati dai giovani viaggiatori e dei riscontri forniti sia dai viaggiatori che dalle principali parti interessate.(Inform)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Powered by Comunicazione Inform | Designed by ComunicazioneInform